festa parmigiana 2016Torna sabato 4 giugno la Festa parmigiana antiproibizionista, manifestazione che negli anni si è sempre distinta per la capacità di accogliere eventi culturali e dibattiti di spessore, tanto da essere ormai diventato un appuntamento imprescindibile nell’agenda antiproibizionista italiana. La nuova edizione si terrà presso il circolo Arci Colombofili di strada dei Mercati ed avrà Dolce Vita come media partner.

Le conferenze cominceranno alle 17:30 con l’incontro “Cannabinoidi, cannabis e canapa: cosa, come e quanto. Le proprietà terapeutiche dei cannabinoidi”, un dibattito sugli utilizzi sia medici che ricreativi della cannabis, nel quale si parlerà – tra le altre cose – di nuovi trend del mercato e nuove modalità di assunzione, delle possibilità della marijuana come sostanza di uscita dalle dipendenze da alcol e droghe pesanti e dell’importanza del principio attivo CBD negli usi terapeutici e nell’uso ricreativo-consapevole.

Il secondo incontro sarà intitolato “Geopolitica della cannabis: come, dove e perché le nazioni regolamentano la marijuana”,  nel quale approfondendo quanto sta avvenendo in numerosi stati degli USA dove la cannabis è legale da anni ed elencando i risultati raggiunti in Colorado, Washington, Oregon, si approfondiranno le tematiche sviluppatesi alla Conferenza ONU sulle droghe tenutasi a New York in aprile grazie alle analisi di chi là c’era come membro della delegazione italiana alle Nazioni Unite per poi raccontare quanto accadrà negli Stati Uniti a novembre quando almeno 10 Stati, tra cui California ed Arizona, andranno a referendum per legalizzare la marijuana.

L’ultimo dibattito sarà intitolato “La coltivazione intensiva della marijuana: un approccio ecologico”, nel quale si parlerà di un argomento importante per quanto poco affrontato, quello degli eccessivi consumi energetici della cannabis coltivata indoor. Secondo alcune ricerche nei prossimi 20 anni i coltivatori di marijuana nel Northwest utilizzerannno tanta energia quanto ne serve ad alimentare 200.000 abitazioni, infatti far crescere la marijuana  nel fresco Washington o nell’Oregon è un’attività energivora: 4 piantine richiedono tanta energia quanto ne consuma 29 frigoriferi. Da queste premesse partiremo per affrontare ed evitare un problema che, a legalizzazione raggiunta, potrebbe interessare anche l’Italia.

Oltre ai dibattiti la Festa parmigiana sarà come sempre una festa responsabile, con distribuzione di birre artigianali alla canapa e di long drinks, niente cocktails e la somministrazione di superalcolici terminerà con un’ora di anticipo rispetto alla chiusura della festa. Numerose proposte originali, alla canapa ed analcoliche caratterizzeranno la festa. Sarà ospitata, come d’abitudine, l’unità di strada della AUSL per la diffusione di buone pratiche per la riduzione del danno, alcol test, consumo consapevole. A tutti i maggiorenni che entreranno entro le 20, verrà regalato un seme di cannabis.

Per informazioni: Canapaio Ducale Parma





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.