george-jungLa storia di un ragazzo della media borghesia americana che diventa il più importante trafficante di cocaina degli Stati Uniti negli anni ’70 e ’80. Ma soprattutto la storia dell’uomo che ha fatto diventare la cocaina una droga di massa. Aveva cominciato negli anni sessanta importando con modalità persino eroiche grandi quantità di Marijuana negli Stati Uniti.

Con la prima condanna per possesso di 3 quintali conobbe in prigione i colombiani che lo introdussero al nascente mercato della cocaina. In breve tempo Jung divenne il referente statunitense di Pablo Escobar e del cartello di Medellin. Coca e dollari a fiumi e infine, la galera.

Blow è un film del 2001 che racconta la storia di George Jung, con Johnny Depp a vestire i suoi panni e Penelope Cruz quelli della moglie Mirtha. Ted Demme alla regia su ispirazione del romanzo di Bruce Porter sulla vita di Jung. Il film sbanca i botteghini negli Stati Uniti e incassa globalmente 52 milioni di dollari collocandosi nell’olimpo dei “cult”.

George Jung esce oggi a 71 anni dalla prigione del New Jersey dove ha scontato il suo debito ventennale con la giustizia.

Una scena celebre del film:
[youtube http://www.youtube.com/watch?v=1GFMfUDZ-m0?rel=0]





17 Comments

  1. George Jung blow tantissimi auguri

  2. si bella storia di merda! cosi tutti belli pippati.. ti la matina alla sera!

  3. Rita Zanetti says:

    Uuuuulllllllaaaaallllllaaaaaaaaa!!!! *.*

  4. Ignazio Ignazievole says:

    la storia la storia

  5. Finalmente, bentornato alla vita Dio.

  6. Anche se "leggermente negativa"… pur sempre una Leggenda!!! 😉

  7. Ciao è finalmente online il mio primo #videoClip da solista! #FollowMe
    #STEVIL #NellaMiaTrincea #2k14
    https://www.youtube.com/watch?v=Mp9vfUKHO4c

  8. Dario Lanzoni says:

    Ma chi te caga!!

  9. Dario Lanzoni says:

    Ma chi te caga!!

Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.