De vino veritas

Erbaluce di Caluso

La leggenda racconta che un tempo le colline del Canavese fossero popolate da ninfe e dei. Tra questi Alba e Sole, innamorati ma destinati a non incontrarsi mai. Dal loro amore, grazie ad un’eclissi e all’intercessione della Luna, nacque la ninfa Albaluce, la cui bellezza e grazia spinse l’uomo ad offrire ogni sorta di dono e omaggio. Privatosi di ogni sostentamento l’uomo ricercò nuove terre fertili deviando il corso del lago che però travolse ogni cosa seminando morte. Il dolore fu tale che dalle lacrime di Albaluce stillate in terra nacquero tralci di vite dai dolci frutti: un’uva bianca dal nome Erbaluce.

Dalla leggenda alla storia: le tracce della produzione di questo vino risalgono fino al Seicento e oggi viene prodotto in tre versioni: fermo, passito e spumante; dal 2010 ha ottenuto il riconoscimento della DOCG. Abbiamo assaggiato l’annata 2015, nella versione ferma della Cooperativa Produttori Erbaluce di Caluso, nata nel 1975 e che con 160 soci raccoglie circa l’80% dei produttori di Caluso.

Il colore è un giallo paglierino, scarico ma limpido e con riflessi brillanti, al naso è vinoso, aromatico, floreale, con decisi sentori di erba di campo, fiori bianchi e frutta a polpa gialla. In bocca è secco, fresco, con una gradevole persistenza e una piacevole nota minerale che rimanda alle colline moreniche del Canavese dalle quali trae vita e linfa. Grazie alle sue note aromatiche si abbina perfettamente ad antipasti, risotti, carni bianche e piatti di pesce, perfetto anche come aperitivo. Insomma il vino adatto a salutare l’arrivo della bella stagione da sorseggiare affacciati sui magnifici panorami delle colline del Canavese e del lago di Candia.

 





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.