In uscita GIOVEDÌ 15 MARZO 2018 nei nostri 248 punti vendita e VENERDÌ 16 MARZO 2018 nelle edicole delle principali città italiane.

In allegato il catalogo di Sweet Seeds.

EDITORIALE

Da dove proviene il cibo che portiamo sulle nostre tavole tutti i giorni? Come viene prodotto? Figlio di poche ma grandi multinazionali che controllano l’intera filiera dell’industria alimentare mondiale, il cibo che arriva sulle nostre tavole è di qualità improbabile ma visibilmente appetibile e gustoso.

Colossi industriali che a partire dai semi e pesticidi creati ad hoc fino alla trasformazione e distribuzione dei prodotti decidono quello che poi troveremo al supermercato.

In questo processo il cibo è considerato mera merce, necessario a produrre ricchezza, e le grandi multinazionali (senza scrupoli) sfruttano le risorse, impoverendo il territorio, e la popolazione, disinteressandosi totalmente alle condizioni di vita di queste con un conseguente rischio considerevole per la salute e per l’ambiente.

Prodotti di scarsa qualità, ma comunque invitanti perché confezionati in modo pratico, già pronti, addirittura cotti e conditi: è quello che attualmente ci offre il mercato alimentare industriale, senza un’adeguata informazione che metta in guardia il consumatore sui rischi di un’alimentazione basata sui prodotti industriali.

Un’interessante inchiesta sulla filiera di quattro principali e differenti alimenti di consumo maggiore è stata fatta da Stefano Liberti, che ha documentato tutto nel suo libro “I signori del cibo”. In un’intervista ci spiega che il sistema attuale di produzione alimentare industriale non è più sostenibile.

Anche nel mondo cannabico il grande fermento del mercato degli ultimi mesi ha reso indispensabile, come ci racconta Shantibaba, la necessità di una regolamentazione delle procedure di coltivazione della cannabis, così da uniformare gli standard qualitativi dei prodotti europei attualmente non garantiti.

In esclusiva per voi, troverete nelle prossime pagine la traduzione della lettera che scrisse la moglie di Aldous Huxley, noto scrittore inglese e attivista del movimento psichedelico, pochi giorni dopo la morte del marito: un intenso racconto degli ultimi momenti di vita intrisi di amore e LSD.

Infine, con grande piacere annunciamo che Anna e Matteo, una coppia di veri travellers, d’ora in poi curerà la nostra rubrica dedicata ai viaggi, Oltreconfine, con reportage e racconti da tutto il mondo. Il primo parla proprio della loro avventura.

Buon viaggio a tutti!

I CONTENUTI DEL NUOVO NUMERO

03. Editoriale
06. Guardando le stelle
07. Ivanart
10. Buone notizie
12. Cover Story: multinazionali e speculatori, chi governa davvero la nostra alimentazione
18. Contro-Informazione: un impegno concreto, sforziamoci di mangiare meglio
22. High times
30. Ganjagirl
34. Antipro Corner: 50 anni di promesse mancate sulla legalizzazione
35. Avvocato Rulez: cannabis, la revoca della patente non può più essere automatica
37. Giardinaggio: orto sinergico, le buone regole di consociazione
40. Shantibaba’s bag of dreams
46. Prime Armi: tutto inizia con un seme
50. Strain & Seed Bank/Promo: le genetiche di Paradise Seeds entrate nella storia
53. Strain & Seed Bank/Promo: nuova genetica USA che arriva a livelli di THC del 25%
56. Strain & Seed Bank/Promo: Dinafem Seeds presenta Purps#1, uno dei loro strain più belli
58. Grow Pro: Critical Kush, ottimizzare i risultati con cocco e perlite
61. Cannabis Culture: proprietà antibatteriche degli estratti di cannabis
66. CannaBusiness
73. Canapa Industriale
79. Canapa in cucina
82. Cannabis Terapeutica news
86. Psiconauta: l’ultimo viaggio con Lsd, la bellissima morte di Aldous Huxley
91. Input: libri, film, musica
92. Input Extra
94. Speciale Intervista: la moderna industria alimentare sta distruggendo il pianeta
96. Street Art: Inakadate e l’arte dei germogli di riso
100. Hi-tech & web: agricoltura urbana, l’innovazione per il proprio cibo
103. Legends: Neil Young, il padrino del grunge
107. Reggae Vibrations
109. Hip hop Skillz: vinile, il big bang dell’hip hop
110. Cronache da dietro il cancello: tu sei ciò che mangi
110. Vite Recluse: lavorare in cucina dietro le sbarre
112. Oltreconfine: Nutshell travel, il giro del mondo in coppia senza aerei
117. De vino veritas
117. Birra corner
117. Tea Time
118. Animals
119. Activa
120. Decrescita
125. Eco-friendly
127. Growshop Page: Green People
128. Eventi: Festival della Canapa Forlì, Canapa Mundi, #l’erbachefabene Faenza, Design Weed
131. Pubbliredazionale
134. Lista distributori
136. Campagna abbonamenti
137. Info varie
138. Logout

Dettagli tecnici
Tiratura: 16.000 copie | Pagine: 140 | Periodicità: bimestrale | Prezzo di copertina in edicola: 2,90 euro. Prezzo in growshop, hempshop, eventi e centri sociali: 2 euro

Dolce Vita è nelle edicole delle principali città italiane. Se avete difficoltà a trovarla, invitate il vostro edicolante di fiducia a richiederla, oppure diventate voi stessi distributori.

Abbonati a Dolce Vita: 1 anno (6 numeri) a soli 15 euro!

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy