Cronache da dietro il cancello

Il diritto all’igiene personale in carcere

Quando si parla di dignità e salute, l’igiene conta. Ecco come funziona in carcere

Docce di un carcere italiano

Nei nostri penitenziari, strutture spesso fatiscenti in cui regna il sovraffollamento endemico e si fa
abuso di benzodiazepine, l’igiene non è un tema di cui si sente discutere, eppure, se ci pensate è alla base delle dignità umana non solo un aspetto importante per la sua salute.

In carcere quando l’acqua non è razionata, l’igiene personale è demandata a una doccia quotidiana, che si può fare in “ambiente comune” a turni di 4/5 detenuti, in modo che la Polizia Penitenziaria possa vigilare che all’interno delle docce non avvengano “regolamenti di conti”, o semplici scaramucce. Vi sono orari per usufruire delle docce, variabili a seconda degli istituti di pena, in funzione dei turni degli agenti. In doccia si lava anche la propria biancheria intima, particolare importante, soprattutto per i detenuti che non beneficiano dei colloqui nei quali si ricevono i cambi.

L’amministrazione penitenziaria provvede a fornire sapone a coloro (più di quanti si tende a pensare) che non hanno i soldi necessari per comprarlo; gli altri se lo prendono nella spesa del sopravvitto.

L’altra parte dell’igiene è quella che riguarda la pulizia della cella, decisamente più complicata nei
“celloni”, cioè in quegli ambienti dove sono rinchiusi a volte anche 10 o più uomini. Nei “cubicoli”,
ambienti creati per ospitare una persona (4mx2m) ma che ne ospitano quasi sempre 2, a volte 3, le
operazioni di pulizia e i turni per la stessa sono meno complicati.

In alcuni casi, soprattutto per chi deve scontare pene lunghe, la pulizia diventa maniacale. Ho visto
detenuti riciclare gli spazzolini da denti per pulire le “fughe” tra una mattonella e l’altra. Una volta
alla settimana, in molte celle viene fatta la “saponata”, che prevede la rimozione dal pavimento di
ogni cosa (tranne degli sgabelli che sono imbullonati al pavimento) indi lo spargimento di acqua e
detersivo ovunque che viene poi raccolto con lo straccio, rimesso nel secchio e buttato via. La
pulizia della cella va comunque eseguita ogni giorno, solitamente la sera, dopo la cena.

A proposito di questa, un aspetto minore ma non meno importante, riguarda la conservazione degli alimenti, che, se d’inverno possono essere messi fuori dalla finestra spesso vicino alle scarpe, nella stagione calda vanno acquistati e consumati in tempi stretti, per evitare il proliferare di colonie batteriche.

Per la pulizia delle coscienze non v’è un protocollo particolare, solitamente la delega è ad personam.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio