EcovillaggiLifestyleSenza categoria

Qual è la differenza fra ecovillaggio e cohousing?

Spesso confuse, si tratta di realtà differenti che stanno attirando l'interesse di un crescente numero di persone

cohousing

Consumare in maniera responsabile è condizione necessaria, ma non sufficiente. Perché non c’è salvezza individuale”. Queste sono le parole di Maurizio Pallante, fondatore del Movimento della Decrescita Felice.

Infatti, per migliorare le condizioni ecologiche, sociali, della mobilità e tutto quanto rientra nell’ambito della sostenibilità, bisogna agire in maniera collettiva. Gruppi di persone, in ambiente rurale, urbano o extraurbano, che vogliono salvaguardare l’ambiente e desiderano muoversi nella stessa direzione per ottenere risultati omogenei e incisivi.

Esistono varie forme di conformazione collettiva. Due delle principali, che in questo periodo sono molto attuali, sono il cohousing e gli ecovillaggi. Quando parlo di queste soluzioni di collettività la prima domanda che sorge è: esiste differenza fra loro? La risposta è si. 

ecovillaggio

COSA SI INTENDE PER ECOVILLAGGIO

Gli ecovillaggi, di cui, per quanto riguarda la situazione italiana, esiste alla pagina di Rive un elenco ufficiale seppur non esaustivo, hanno una connotazione tipicamente rurale, che fa sì che in essi siano praticate principalmente attività legate alla terra (allevamento e agricoltura), cosa che invece non può avvenire negli edifici utilizzati per il cohousing.

Inoltre, negli ecovillaggi solitamente c’è una condivisione di beni e di spazi

La coabitazione negli ecovillaggi, che spesso e volentieri raccontiamo su Dolce Vita nel tentativo di fare una mappatura che possa essere di ispirazione e riflessione, può risultare per qualcuno un po’ “estrema”.

Qual è la differenza fra ecovillaggio e cohousing?

COSA SI INTENDE PER COHOUSING

Nei cohousing, che possono avere varie forme, da un palazzo a una serie di case singole ravvicinate, ogni abitante o famiglia ha il proprio appartamento (nonché il proprio lavoro e il proprio reddito), ma tutti hanno accesso a delle aree comuni che fanno da collante per la comunità.

Possono essere la cucina, la lavanderia, dei laboratori, le aree per i bambini, palestre, biblioteche, stanze della musica, camere per gli ospiti, piscine e uffici, e tutti contribuiscono in maniera attiva all’amministrazione della proprietà. Questo ha come vantaggio una riduzione dei costi di gestione e una socialità viva.

Il cohousing è, al momento, l’espressione più palese della collaborazione diretta fra abitanti di un luogo che decidono di puntare al raggiungimento della sostenibilità condividendo elementi di vita materiali e immateriali, in un ambito prettamente urbano o periurbano.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button