Viviamo in un’epoca di crescente preoccupazione per gli effetti negativi delle attività antropiche sull’ambiente e le conseguenti ripercussioni sul futuro del nostro pianeta.

I cambiamenti climatici sono già in atto e si stanno manifestando in modo allarmante in tutto il mondo e i governi non offrono alcuna garanzia che vengano adottate le misure necessarie per mitigarli: l’azione individuale diventa quindi di fondamentale importanza. Limitarsi ai dibattiti e alle proteste non è più accettabile se non si è pronti a impegnarsi a livello personale per cercare di cambiare lo stato delle cose.

Da ciò che mangiamo ai vestiti che indossiamo, dagli acquisti che facciamo a come ci muoviamo, esistono molteplici cambiamenti che possiamo adottare per contribuire a ridurre la nostra impronta ecologica.

Il turismo e i viaggi in genere sono attività in cui adottare nuove pratiche può fare una grossa differenza.

Il concetto di turismo ecologico non è nuovo, veniva utilizzato già negli anni ’80 per descrivere un tipo di viaggio in zone di particolare bellezza naturale.

Oggi il suo significato si è evoluto e ampliato e si parla più frequentemente di turismo responsabile o sostenibile, un turismo che cerca di ridurre il più possibile gli impatti negativi sugli ambienti naturali, sociali, culturali ed economici visitati; in breve, un modo di viaggiare più consapevole nel rispetto della natura, delle comunità e delle risorse locali.

Un recente sondaggio di TripAdvisor ha mostrato come quasi i 2/3 di tutti i viaggiatori siano disposti a viaggiare facendo scelte ecologicamente sostenibili.

Non è difficile: alcuni dei cambiamenti da adottare possono essere molto semplici, altri richiedono un piccolo sforzo, ma tutti fanno una grande differenza:

SE SCEGLI DI VIAGGIARE IN AEREO, cerca di optare per voli diretti senza fermate intermedie poiché le fasi di decollo e atterraggio producono la maggior parte delle emissioni inquinanti e gas serra. Molte compagnie aeree offrono anche la possibilità di compensare gli effetti negativi del tuo viaggio dando un contributo a programmi specifici.

SE È POSSIBILE VIAGGIA IN TRENO O IN AUTOBUS e utilizza il più possibile i trasporti pubblici: oltre ad avere un minore impatto ambientale, questi mezzi di trasporto sono più economici e ti permettono di venire a contatto con la gente del luogo e sostenere l’economia locale. Per le brevi distanze, noleggiare una bicicletta o camminare è una soluzione che fa bene sia al pianeta che alla salute.

CERCA DI RIDURRE AL MINIMO I BAGAGLI: il consumo di carburante di aerei, treni e autobus è maggiore in proporzione al peso trasportato (con conseguente aumento delle emissioni inquinanti).

INVESTI IN UNA BOTTOGLIA RIUTILIZZABILE e, se necessario, un filtro per acqua portatile. In questo modo non dovrai più comprare acqua in bottiglia: un impatto positivo sull’ambiente ma anche sul portafoglio.

PORTA CON TE UNA BORSA SHOPPING RIUTILIZZABILE, un articolo sufficientemente piccolo da infilare in qualsiasi bagaglio che tuttavia fa una grande differenza nel ridurre la quantità di sacchetti di plastica che inquinano il pianeta.

RICORDA DI SPEGNERE LE LUCI e scollegare i dispositivi elettronici a casa prima di partire è un risparmio in termini sia economici che energetici.

QUANDO SOGGIORNI IN HOTEL, assicurati che le lenzuola e gli asciugamani non vengano cambiati ogni giorno (dopotutto a casa non li lavi così frequentemente). Basta chiedere al personale di servizio o lasciare un cartello ‘Non disturbare’ appeso alla porta per ridurre l’uso di agenti chimici, elettricità e detergenti.

ACQUISTA PRODOTTI LOCALI ed evita quelli di importazione; tornerai a casa con souvenir davvero originali, aiuterai le comunità locali e contribuirai a preservare la cultura del paese.
Lo stesso vale per gli alimenti: prova ad assaggiare piatti tradizionali cucinati sul momento usando ingredienti coltivati localmente, il cibo è un ottimo modo per conoscere una cultura.
Pasta e pizza possono aspettare fino a quando torni a casa…

PER LE VACANZE PIÙ LUNGHE, AFFITTARE UNA CASA può rivelarsi una scelta meno costosa e più ecologica rispetto al soggiorno in hotel e offre inoltre la possibilità di cucinare i pasti provando ingredienti locali freschi. Esistono molti portali online che permettono di affittare una casa con la stessa facilità con cui si prenota una camera d’albergo.

QUANDO VISITI UN LUOGO, ricordati di trattarlo con lo stesso rispetto che riservi per la tua casa. Non lasciare mai in giro rifiuti e magari ogni tanto raccogli anche quelli degli altri. Cerca di utilizzare elettricità, riscaldamento, raffreddamento e acqua in modo responsabile, si tratta di risorse preziose. Riporta a casa articoli elettronici o batterie usate, in quanto molti paesi non sono dotati di strutture idonee per lo smaltimento sicuro e con ogni probabilità finirebbero in una discarica.
Ricordati infine che l’uso di prodotti eco-compatibili, come creme solari e cosmetici, aiuta a proteggere l’ambiente che stai visitando.

Oltre a queste piccole azioni, puoi anche dare un contributo a una delle tante organizzazioni – come TerraPass, ClimateCare, 3Degrees, Sustainable Travel International – che investono in progetti ambientali come la promozione dell’energia rinnovabile, il rimboschimento e la salvaguardia delle risorse idriche; i loro siti web offrono strumenti per calcolare le emissioni del tuo viaggio e compensarle.

Decidere di viaggiare in modo più responsabile significa adottare un’impostazione mentale di consapevolezza e rispetto che, oltre ad avere un effetto positivo sull’ambiente, insegna ad apprezzare e preservare la bellezza e la varietà del mondo e non può che arricchire l’esperienza di viaggio.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.