CannabisHigh times

Diciannovenne sventa una rapina: la polizia lo perquisisce e arresta per cannabis

marijuanaGenova, ore 2:40 della notte. Un ragazzo di 19 anni sente delle grida di aiuto provenire dalla strada e affacciandosi nota una rapina in corso. Immediatamente chiama il 113 per dare l’allarme e in pochi minuti grazie alla segnalazione una volante è sul posto, può sventare la rapina ed arrestarne il responsabile, un uomo di 58 anni con vari precedenti.

A rapina sventata gli agenti decidono di salire in casa del ragazzo che aveva telefonato per raccoglierne la testimonianza. Il diciannovenne, secondo quanto riportato dai media locali, li accoglie sulla porta con gli occhi arrossati. Quando gli agenti gli chiedono di poter entrare in casa per redigere il verbale cerca di evitarlo con varie scuse, ma poi apre la porta e lascia entrare gli agenti.

Una volta all’interno dell’abitazione i poliziotti, stando al comunicato, hanno «immediatamente avvertito il caratteristico odore della marijuana appena consumata». Per questo hanno identificato i presenti, altri cinque genovesi di età compresa tra i 16 ed i 25 anni, che hanno ammesso di aver fumato uno spinello nell’appartamento.

È partita la perquisizione. Nella stanza che il ragazzo condivide con il fratello 16enne, gli agenti hanno sequestrato 27,55 grammi di marijuana, 0,87 grammi di hashish, un bilancino elettronico di precisione e la somma di 215 euro in contanti. Entrambi i fratelli sono stati entrambi denunciati per la detenzione ai fini di spaccio.

Per pochi grammi di cannabis si troveranno davanti a  un giudice e rischieranno una pena detentiva di non molto inferiore a quella del rapinatore che hanno aiutato a fermare.

 





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button