High timesIndustriale

Depositato il ricorso su canapa e officinali

Le associazioni di settore si sono unite per presentare questo ricorso, con la speranza che il Tar o la Corte di Giustizia europea possa chiarire la situazione

canapa e officinali: presentato il ricorso

“Il ricorso è stato presentato e l’obiettivo è quello di ottenere la sospensiva esclusivamente di quella parte in cui si identificano i sottoprodotti della canapa industriale solo nei semi e derivati”, ci ha raccontato Mattia Cusani dell’associazione Canapa Sativa Italia, che insieme a Federcanapa, Resilienza Italia Onlus e Sardinia Cannabis ha portato avanti il lavoro.

Parliamo del decreto che inserisce la canapa nelle piante officinali e in particolare della parte che viene contestata, che recita: “La coltura della Cannabis sativa L. delle varietà ammesse per la produzione di semi e derivati dei semi è condotta ai sensi della legge 2 dicembre 2016, n. 242, recante disposizioni per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa. La coltivazione delle piante di Cannabis ai fini della produzione di foglie e infiorescenze o di sostanze attive a uso medicinale è disciplinata dal decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, che ne vieta la coltivazione senza la prescritta autorizzazione da parte del Ministero della salute”.

DEPOSITATO IL RICORSO SU CANAPA E OFFICINALI

Le aziende che intendono partecipare devono avere 3 condizioni: “la perdita di fatturato legata all’entrata in vigore del decreto, contratti ai quali non si può dar seguito, e una riduzione del personale. Una cosa che si vede in maniera diffusa tra i ricorrenti, e invitiamo le altre aziende che ritengono di avere queste caratteristiche a contattare una delle associazioni coinvolte per partecipare”, puntualizza Mattia.

E’ stato coinvolto il prestigioso studio Legance e le associazioni stanno ancora raccogliendo la cifra necessaria: dei 50mila euro che servono, ad oggi ne sono stati raccolti circa un terzo.  “Riteniamo siano soldi spesi bene perché il ricorso è davvero ben fatto. Ci sono tutti gli elementi che in questi anni il settore ha lamentato sia sul fiore che sugli indirizzi cosmetici, la 242, la single convention, il fatto che per il ministero della Salute foglie, fiore e resine siano tutti stupefacenti… Insomma, per noi è davvero un momento importante”.

Mattia Cusani continua a spiegare che: “Sono molto fiero, nonostante le difficoltà, perché si è sempre discusso con i ministeri sulla visione giusta e ora stiamo affidando al Tar, e speriamo che poi si arrivi alla Corte di Giustizia europea, il compito di decidere. Se arriveranno delle indicazioni dal Tar o dalla Corte di adeguarci alla normativa europea, la politica si dovrà adeguare. Nel caso in cui il ricorso andasse male, o fosse dichiarato inammissibile, si potrebbe arrivare comunque al risultato di tutelare il settore grazie all’eventuale chiarimento del Tar”.

Per informazioni, donazioni o per mettersi in contatto con i promotori, trovate tutte le info a questo sito: https://www.ricorsotarlegge242.it

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button