drugs_cannbis_ground

Sembra più che strano crescere da bambino e vedere quanto importante fosse per i miei genitori e i loro coetanei il fatto di provvedere per noi, e possedere abbastanza denaro per rendere le nostre vite confortevoli; tuttavia i ricordi più preziosi della mia infanzia sono quelli ‘gratuiti’. Intendo dire l’amore, la buona salute, il divertimento, ed il rispetto che avevamo tutti, come famiglia, significavano di più del fatto di avere una bicicletta nuova o di dove si trascorrevano le vacanze; finché eravamo tutti insieme, tutto sembrava al suo posto.

Quando sono entrato nel mondo degli adulti, ho imparato presto che nulla è gratuito e nessuno ti aspetta o se ne frega davvero, a meno che tu non paghi le bollette e fai quello che dici di fare. In effetti, ho visto relazioni sgretolarsi e matrimoni andare tutti in rovina a causa delle situazioni finanziarie in cui le persone stesse si sono cacciate! Problemi come l’avidità e la presunzione hanno portato a molte di queste questioni e fondamentalmente spinto le situazioni irreparabili a finire.

Come la maggioranza delle persone ad un certo punto della loro vita, il dubitare di quanto si sta facendo ed il motivo per cui lo si sta facendo, ha iniziato a sbilanciare il mio modo di pensare? Quello che intendo dire è che il voler inseguire così fortemente gli onnipotenti soldi, ha voluto dire perdere di vista la crescita dei miei figli o i preziosi momenti che andavano e venivano, mentre io andavo in giro a lavorare per pagare il mutuo. Mi è sembrato che la maggior parte di chi si permette di venire intrappolato e credere nelle bugie e nei sogni altrui, e di come il denaro risolve tutto, sono in realtà coloro i quali non hanno mai fatto l’esperienza di possedere denaro.

Un giorno mi sono svegliato ed ho affrontato me stesso, e le bugie che avevo assorbito a livello subliminale, per essere stato parte della società e aver cercato di fare quello che facevano tutti gli altri. Per questo ho iniziato a fare a me stesso alcune domande di base, cercando di cambiare la mia situazione e lentamente il mio futuro è diventato chiaro.

“Cosa starei facendo se non fosse per i soldi?” …. E, “Lo sto facendo?”.

In modo abbastanza comico, a mio parere, queste due semplici domande sono state in grado di eliminare le cose nella mia vita che non facevano nulla per migliorare il mio mondo, ma che mi facevano solo guadagnare denaro. Ciò mi ha fatto realizzare che, con un po’ di disciplina ed alcuni sacrifici monetari per il bene della propria anima, il cammino verso l’essere felice non viene giudicato in base a quanto qualcosa mi fa guadagnare ma per quello che da alla mia persona e come mi fa sentire!

Infatti, dopo aver smesso di guardare le cose stimate nel mondo monetario, ho iniziato a vedere quanto importanti fossero per me le piccole cose e quanto non lo fossero quelle grandi. Ciò ha scolpito il mio futuro senza intenzione ed aspettative. Ho iniziato a separare le cose correlate al denaro da quelle importanti non legate al guadagno finanziario. Per esempio nella selezione di una pianta madre particolare, mi sono sempre fatto limitare dalla quantità di piante che potevo ricavare da un seme. Appena ho deciso che per me 500 semi erano una quantità realistica e giusta per una buona selezione di una madre, la qualità del lavoro è aumentata drasticamente. Fino a quel momento mi basavo per la selezione su 20 o 50 semi e molto spesso dopo una ricerca di 6 mesi e molto lavoro fisico non avevo trovato nulla. Per dirlo in modo sgradevole, mi sentivo come se avessi smesso di prostituire me stesso e le mie abilità in cambio di un saldo bancario.

Considerando il fatto che ho scelto di lavorare con le piante e amo lavorare all’aperto e nelle greenhouse, il denaro che guadagnavo e che permetteva a me e alla mia famiglia di vivere sembrava buono nel complesso. Amavo seminare semi, curare piante per farle fiorire, così come la frutta e la verdura. Li amo ancora e non mi stancherò mai di farlo, con o senza denaro. Con il passare degli anni le scelte che ho fatto hanno determinato il mio posto nel mondo, ma se mi avessero chiesto da bambino cosa volevo essere da grande, beh, gli avrei detto semplicemente quello che pensavo volessi diventare. La parte più rivelatrice nel farmi queste due domande nel corso della mia vita è stata il fatto che mi sono lentamente evoluto nel mio lavoro, un lavoro che mi appaga e mi soddisfa, il che è meglio del semplice fare qualcosa perché mi rende del denaro. Di conseguenza sono diventato bravo in quello che faccio e allo stesso tempo mi piace… E’ una situazione che difficilmente chiamereste lavoro!Tuttavia questo non è ciò che ho visto attorno a me. Ho perso diversi amici, e altre amicizie sono cambiate a causa della frustrazione delle persone, e dei problemi di denaro che dominavano le loro vite.

Ho visto gente nell’industria della Cannabis cambiare lavoro, pensando che l’erba dall’altra parte fosse più verde, per poi scoprire una volta arrivati lì che si sbagliavano. O ancora, lungo la strada hanno sacrificato gli amici, attirati dal pensiero che quello che volevano fosse più denaro. Sono stato socio di persone che non dovevano lavorare per forza, poiché avevano denaro a sufficienza, ma li rendeva infelici e avevano perso di vista tutte le cose tranne quelle che facevano soldi. Ho visto persone con buone idee e innovazioni perdere opportunità, mentre fiorivano le imitazioni. Ho visto che il raccontare storie false nel nome della pubblicità ha portato più denaro a qualcuno, piuttosto che altri che stavano raccontando la verità. Ho visto molte cose ingiuste, o che non avevano al- cun senso. In effetti posso proprio permettermi di dire che il denaro in alcune occasioni ha schermato le nostre visioni a causa del fumo e ha corrotto i nostri obiettivi.

Tuttavia, dal momento che ora viviamo in un mondo dominato dal consumismo e che calcola il successo in base alla valuta monetaria, non è giusto screditare il valore che il denaro ha dato ha molte vite. Usare il denaro in modo responsabile è un talento, e può mettere in movimento molte idee che altrimenti non sarebbero state concepite senza avere un bilancio preventivo per realizzarle. Il denaro dovrebbe essere visto più come uno strumento, un attrezzo, piuttosto che essergli attribuito uno stato divino come invece è successo in questa era moderna.

Un impiego pratico del denaro nell’industria della Cannabis che ha iniziato a fare la differenza è la ricerca e lo sviluppo. Un elemento positivo che il denaro ha concesso è l’essere partecipe di un’impresa comune tra Resin Seeds e Mr. Nice Seedbank nel determinare la prima vera specie medicinale di Cannabis.

Analizzare specie, linee F1, linee ibridate e numerose generazioni progenie di combinazioni di semi, ha trasformato le nostre supposizioni in realtà.

La tecnologia ha avuto un grande ruolo, così come allo stesso modo i ricercatori solitari che fanno i test in laboratorio per una tariffa. Mentre prima ciò non era neanche considerato, dal momento che non avevamo il denaro e nemmeno ci era permesso fare cose di questo tipo, ora possiamo riprodurre e incrociare con sicurezza e con un obiettivo preciso dall’inizio, il che ha ridotto lo spreco di tempo e ha reso le cose molto più precise dal punto di vista scientifico. Infatti ora abbiamo la possibilità di vedere ciò che prima era invisibile, e anche questo è dovuto in parte al sostenimento finanziario e allo sviluppo di macchinari che ci permettono di vedere ciò che prima non sapevamo esistesse. In qualche modo ha agito da lente d’ingrandimento nel mondo microscopico, e facendo così ha rivelato nuove ricette e costruito nuovi blocchi.

È difficile pensare che la maggior parte della gente passa le sue giornate nella speranza di vincere abbastanza denaro da sopravvivere e sfamarsi. Ma nelle stesse giornate, altri con abbastanza potere finanziario possono anche migliorare il modo in cui vediamo il mondo e cercare di spiegarlo e renderlo migliore per tutti. Senza farne un’opinione, sembrerebbe che l’utilizzo responsabile di denaro o qualsiasi cosa che valga come tale, ha migliorato la vita dell’uomo sulla terra.

Il denaro, e ciò che esso da al mondo, è stato sia una cosa positiva che negativa. Altre specie non lo utilizzano perciò è unicamente caratteristica dell’uomo. Alcuni sostengono che abbia reso la specie umana innaturale, in un certo limite, mentre altri si opporrebbero dicendo che esso ha agito da strumento per renderci la specie dominante sulla terra. Qualunque sia il partito a cui appartenete non ci sono molti dubbi sul fatto che, nelle ultime centinaia d’anni, i sistemi finanziari hanno cambiato il corso della nostra esistenza come specie nello schema della natura.

Infatti abbiamo raggiunto le vette più elevate e gli abissi più profondi conosciuti, negli ultimi 100 anni e dall’industrializzazione. Questo è un fatto non un opinione. Se il nostro futuro sulla terra potrà contare sul denaro o meno è discutibile ma per me, se doveste giudicare dal livello che abbiamo raggiunto, sembra che l’uso responsabile del denaro nella società ci abbia migliorati e proiettati da scimmie a uomini dello spazio in un breve periodo di tempo. Perciò la prossima volta che avrete quel momento di dubbio, sul cosa fate e perché lo fate, ricordatevi che con il denaro acquistiamo tempo e la libertà di scegliere le nostre vie, e senza di esso lavoriamo faticosamente sui campi per sopravvivere e sfamare le nostre famiglie.

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.