High timesCannabis

Ddl Cannabis, si ricomincia: domani il testo torna alle Commissioni parlamentari

convocazione-ddl-cannabisDomani, a partire dalle ore 10, le Commissioni parlamentari riunite Giustizia e Affari sociali torneranno a discutere la proposta di legge per la legalizzazione della cannabis. Si tratta della ripresa dell’iter ufficiale dopo che, il 6 ottobre scorso, la Camera dei Deputati aveva deciso di rispedire il ddl alle Commissioni per dibattere gli emendamenti ed approfondire il testo.

Le Commissioni dovranno riprendere il lavoro quasi da capo, saltando solo le “audizioni degli esperti” (interminabile passerella di nessuna utilità che in primavera aveva occupato mesi di lavoro) che non si dovranno ripetere. Per il resto le Commissioni dovranno stabilire nuovamente i relatori del testo (probabile la conferma di Farina e Miotto) e riapprovare  il testo unico sul quale dibattere.

E su questo punto potrebbero esserci sorprese. Il testo sul quale l’intergruppo “Cannabis legale” aveva trovato la convergenza e che era stato portato fino all’esame del Parlamento è il n. 3235 (a prima firma Roberto Giachetti, a questo link i dettagli sulla proposta) ma non è certo che venga confermato. Alcuni parlamentari del Partito Democratico che avevano aderito all’intergruppo stanno infatti cercando una modifica in corsa e non è escluso che provino a proporre di scorporare il testo in due differenti proposte di legge: una sulla sola cannabis terapeutica, un’altra sull’uso ricreativo.

Se un simile disegno dovesse andare in porto la conseguenza sarebbe con ogni probabilità quella di aumentare leggermente le possibilità di approvazione per il testo relativo alla cannabis ad uso medico e di affossare definitivamente per il resto della legislatura il dibattito sulla legalizzazione vera e propria.

In ogni caso, anche se il testo Giachetti rimarrà in sella, dovranno nuovamente essere presentati gli emendamenti per poi essere discussi e votati singolarmente. Una passaggio che potrebbe portare via molto tempo (visto che in primavera ne erano stati presentati oltre 1.700) e che potenzialmente potrebbe stravolgere il testo.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button