HipHop skillz

Dargen D'Amico ft. Sewit – Passerà Al Bar (txt)

Spero che questa sera,
mio padre non beva,
che, messa la giubba, Torni presto.
Ma ho il sospetto che quando chiuderà bottega,
prima di tornare a casa, passerà al bar.

Dopo ogni pasto, tua madre scende in piazza,
canta e si vanta
che fino la fila per pregarti, come a Betlemme.
E non è un caso che porti il nome di una santa.
Trovarti un uomo con un impiego stabile su cui contare,
chennesò, un contabile.
Il taschino con le penne,
un quarantenne è più affidabile di un universitario perenne ritardatario.
Se non prendete casa troppo lontano da Milano,
posso accodarmi alle tue amiche e passare nel weekend.
Non preoccuparti per me, ho chi mi da una mano.
Quando l’inverno copre e gela,
Lucifero passa a salutarmi quasi ogni sera.
Dopotutto è solo un uomo che ha sbagliato e chiede perdono,
ed è un uomo così solo che mi fa pena.

Spero che questa sera,
mio padre non beva,
che, messa la giubba, Torni presto.
Ma ho il sospetto che quando chiuderà bottega,
prima di tornare a casa, passerà al bar.

Ogni giorno che nasce devo dei soli a qualcuno,
sento una voce uscire dalle sue tasche.
Pago un debito ogni cambio di stagione,
con alcuni rischio la vita, con altri la prigione.
Ho le finestre chiuse e, nonostante ciò sento il vento.
Mi guardo attorno e urlo che pago domani.
Tu non lo sai, gli usurai sono animali,
mi tengono il fiato al collo come schiavi di Sodoma,
questo è il vento che sento.
A natale, i benestanti al mare,
faccio la posta davanti la porta di sconosciuti e col postino passo per questi.
Rovisto tra la posta
e sono apposto se conquisto abbastanza per un pasto
tanti saluti.
Questa è casa mia, baby,
non c’è spazio per eredi.
Apri gli ochhi, perchè se li chiudi ti illudi,
e non sperare domani ci sarà più di quello che vedi

Spero che questa sera,
mio padre non beva,
che, messa la giubba, Torni presto.
Ma ho il sospetto che quando chiuderà bottega,
prima di tornare a casa…

Credo tu abbia confuso,
credo tu abbia preso la mia dignità di uomo che bada a se stesso e non affonda
per la dignità noncurante e consumata, chennesò, di un Fonda o di un Prada.
Credo in Dio finchè non vivo per strada e nutro me,
ma giuro che l’abbandono quando non potrò permettermi le sciarpe, le scarpe, le tate, le pappe e il futuro del mio bebè.
Mio padre m’ha lasciato un livido complesso,
non lo vedevo spesso,
ma ricordo che da sobrio mi faceva le feste.
Tutti gli altri giorni mi dava più schiaffi di quanti il mio viso ne contenesse.
Mi ha lasciato cicatrici, non cultura.
Ho paura che da me venga alla luce una creatura
che, specchiandosi nella sua matrice,
si vergogni e sogni di tornare nell’incubatrice.

Spero che questa sera,
mio padre non beva,
che, messa la giubba, Torni presto.
Ma ho il sospetto che quando chiuderà bottega,
prima di tornare a casa, passerà al bar.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button