HipHop skillz

Dargen D'Amico ft. Emiliano Pepe – Moderata Crisi (txt)

[strofa 1 – Dargen D’Amico] Vorrei spegnermi ora ma senza calcolo
Senza dare spettacolo
Non voglio che mi dedichino una fermata del tram
Dove la gente aspetta ore come i fan
Vorrei farlo al buio ma non riesco
Il silenzio mi disturba la calma, esco
Sarebbe più facile se ci fosse il mare
Se sentissi addosso il peso del sale
E ogni giorno potrebbe essere il mio
Il figlio di Dio mi aspetta a braccia aperte come a Rio
Cristo, so bene cosa senti
Dubbi sul destino, senti brividi nei denti
Non puoi parlarne con altri, non vuoi spaventarli
Nè scomodare i santi, giuro
Amo il genere umano
Ma non sopporto di morire tutti sullo stesso divano

[ritornello – Emiliano Pepe] Così, decidi di andartene così
Meglio che andarsene un Martedì
Quando i negozi sono ancora aperti
E tu perdi fiato e voce, ma l’unica che avverti
E’ la sensazione di vuoto
Che non ha niente a che fare con l’ignoto
Solo che gradiresti fasto, per l’ultimo pasto
E’ da barbari morire a stomaco vuoto

[strofa 2 – Dargen D’Amico] Qualcuno pensa che faccia questi pensieri guasti
Perche’ non mi sono rimasti che pochi spiccioli
Io ho sempre avuto pochi soldi e molti riccioli
I soldi, forse li ho spesi, forse li ho spesi
Come i capelli, ma non li ho spesi
Per interessi diversi dal mantenimento delle mie fisiologie
Quando decidi di farla finita
Non sono certo i soldi che ti attaccano alla vita
E non dirmi che mi stimi lo stesso
E’ che sono un pò solo e un pò depresso
La depressione che vivi, è coi numeri negativi
Io voglio lo zero e lo voglio adesso
Lo spazio bianco, non sono triste
Sono solo stanco di cose già viste

[ritornello – Emiliano Pepe] Così, decidi di andartene così
Meglio che andarsene un Martedì
Quando i negozi sono ancora aperti
E tu perdi fiato e voce, ma l’unica che avverti
E’ la sensazione di vuoto
Che non ha niente a che fare con l’ignoto
Solo che gradiresti fasto, per l’ultimo pasto
E’ da barbari morire a stomaco vuoto

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button