Cannabis

Dall’iniziativa di FreeWeed nasce la “Carta dei Diritti sulla cannabis”

img4

Consapevoli dell’importanza di portare in primo piano in questo momento storico di grande interesse verso la Cannabis la tematica dei Diritti delle Persone che la utilizzano e coltivano, l’Associazione FreeWeed ha valutato l’idea di redigere, e di proporne l’adesione a tutti gli interessati, una Carta dei Diritti sulla Cannabis, che comprenda universalmente gli ideali sociali che da sempre caratterizzano l’espressione e l’identità del movimento antiproibizionista, oltre a voler divenire strumento di aggregazione su tematiche che siano orientate maggiormente verso l’ambito socio-culturale rispetto all’attuale orientamento mediatico politico-economico.

La Carta dei Diritti sulla Cannabis può e vuole divenire strumento di movimentazione e si propone come un manifesto sociale concreto, teso verso l’espressione di diritti fino ad oggi negati o messi in secondo piano rispetto ad altri.
Crediamo fortemente che un sostegno comune su questa tematica da parte di tutte le realtà che da anni si battono per la Cannabis sia fondamentale, soprattutto nel contesto legislativo attuale.
La tematica dei Diritti Umani ci coinvolge tutti ed è tempo di schierarsi chiaramente verso il loro riconoscimento e la loro tutela.

La dignità delle persone ed i diritti umani fondamentali sono ineliminabili e inviolabili, indipendentemente dai comportamenti e dalle condizioni di vita dei singoli individui.

Nessuna norma o trattamento in contrasto con la dichiarazione universale dei diritti umani può essere applicata nei confronti di una persona che scelga di utilizzare la cannabis.

Le persone sono in grado di autoregolare i propri stili di assunzione quando hanno la possibilità di accedere ad una informazione libera e corretta: la società deve contribuire alla realizzazione di condizioni che favoriscano l’autonomia delle persone, invece di criminalizzarle come oggi avviene nel contesto proibizionista.

Chiediamo il riconoscimento, il rispetto e la tutela, da parte dello Stato e di chi ne gestisce, approva ed attua le leggi, dei diritti fondamentali dell’uomo inerenti al consumo ed alla coltivazione per uso personale della pianta di cannabis.

-Diritto all’uguaglianza e libero sviluppo della personalità
-Diritto all’autoproduzione e all’autoconsumo
-Diritto alla libertà terapeutica
-Diritto alla ricerca
-Diritto a contrastare la criminalità organizzata
-Diritto al libero associazionismo (CSC)

a cura dell’Associazione FreeWeed Board
ulteriori informazioni su www.freeweed.it

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button