Il Bababoom festival, ha acceso i motori e si prepara per la sua 5° edizione, dal 13 al 17 luglio, ancora una volta nella favolosa cornice di Marina Palmense (Fermo) nelle Marche, proprio in riva al mare. Dolce Vita anche quest’anno conferma la sua collaborazione come media partner.

Il festival è oramai diventato un punto di ritrovo fisso per giovani provenienti da tutta Italia che decidono di campeggiare sul lungomare fermano. Come al solito, grande attenzione all’impatto ecologico, da quest’anno si adotteranno i bicchieri riutilizzabili in policarbonato e tante altri accorgimenti per garantire un evento rispettoso dell’ambiente.

Tante le novità e le attività extra confermate, tra le quali il Bababoom Band Contest e l’Art Contest.
E a proposito del Band Contest, fino al 1° giugno sono aperte le iscrizioni all’edizione 2016 del concorso per band italiane di musica originale reggae dub ska, e loro declinazioni. L’iscrizione è gratuita e si effettua online attraverso il portale del Bababoom Festival. 5 band verranno selezionate e si incontreranno sul palco del festival per la finale, al vincitore verrà assegnato un premio in denaro e la possibilità di aprire il concerto all’artista principale dell’edizione 2017 del festival. Da quest’anno le band che partecipano al contest entreranno nel circuito di Reggae Booking, il sito dedicato alle band reggae italiane che si presenta come luogo di incontro e di contatto gratuito con le band della scena reggae italiana.

Al Bababoom lo spazio artistico non è riservato esclusivamente alla musica, infatti è scaricabile dal sito il bando per l’Art Contest, il concorso di pittura ‘live’ che si svolge all’interno del festival.

Il mainstage riserverà molte sorprese quest’anno, iniziamo annunciando uno dei nomi più influenti del roots-reggae britannico, di origini giamaicane, sulla scena da più di trent’anni: Macka B. Il palco principale sarà affidato anche al made in Italy di altissimo prestigio dei Train to Roots, che al Bababoom presenterà il nuovo album, Home. In attesa di conoscere l’artista di punta del sabato sera, per quel giorno è prevista l’esibizione dei MamaAfrica, band vincitrice del Bababoom Band Contest 2015.
Passiamo all’area dub, sono già noti due degli artisti presenti quest’anno. Il primo, King Shiloh, curerà tutte le notti dub con il suo sound system internazionale fondato ad Amsterdam nel 1991. Il secondo è una star mondiale, Mad Professor, direttamente da Londra sarà presente di giovedì.
In area dancehall, un solo un artista annunciato per il mercoledì, ma di grande spessore, Macro Marco, dj e produttore.

Ricordiamo a tutti gli interessati che il Bababoom offre un abbonamento full ticket che include il campeggio, in promozione fino al 31 marzo a soli 50 €. I biglietti sono acquistabili direttamente online dal sito o in uno dei quasi 500 punti vendita Ciao Tickets. I posti sono limitati.

Un’altra grandissima novità di quest’anno saranno i Launch Parties che porteranno in anteprima per tutta l’Italia il sound e l’atmosfera del Bababoom. Queste le date finora annunciate:

15 aprile: Forlì | 16 aprile: Porto Torres | 22 aprile: Milano | 23 aprile: Roma | 24 aprile Ancona | 29 aprile: Fermo | 30 aprile: Perugia | 14 maggio: Bari | 20 maggio: Roma | 20 maggio: Giulianova | 21 maggio: Bologna | 27 maggio: Ravenna

Il gran finale, il 28 maggio, in contemporanea a Potenza Picena (feat. Sud Sound System), e Milano (feat. Dread Lion Hi Fi).

Per le news sugli artisti e alle iniziative legate al festival potete consultare il sito www.bababoomfestival.it





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.