Decrescita

Da remoto. Il lavoro ai tempi del riscaldamento globale

Oggi sono molte le professioni che possono essere svolte ovunque, in autonomia, senza l’obbligo di raggiungere un posto fisso per svolgere l’attività richiesta. Basta dotarsi di un computer e una buona connessione. Una possibilità attraente per la flessibilità che consente, in grado di modificare nettamente il nostro stile di vita, con vantaggi anche per l’ambiente. Purché siamo in grado di gestirla e di non esserne inghiottiti. La modalità “always on”, l’essere sempre raggiungibili attraverso la tecnologia, porta a livelli di stress, depressione e ansia diversi da quelli del posto fisso, ma altrettanto se non più preoccupanti. Ecco come prendere le misure in due mosse.

1. Se si lavora da casa è facile sfocare i confini tra il tempo lavorativo e non, decisamente a vantaggio del primo. Imparare a disciplinare le ore della giornata, imponendosi di riposare e di dedicarsi ai propri affetti e interessi, è necessario per il nostro benessere.

2.
In un ambiente di lavoro virtuale, si tende a focalizzarsi troppo sui compiti, sulle scadenze e troppo poco sulla cura delle relazioni. La comunicazione via mail si prestano a fraintendimenti. Senza il linguaggio del corpo ad accompagnarle, risultano spesso brutali e autoritarie. Questo porta i lavoratori a sentirsi delle macchine, più che una parte essenziale del team. Un approccio diverso, che tenga conto di queste dinamiche, porta a un ritorno immediato in termini di produttività e qualità della vita. Provare per credere!





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.