High timesIn evidenza

I CSC in Germania e la loro proposta di una legge alternativa sulla cannabis

Non contenta della legge sulla cannabis promossa dal governo, l'Associazione tedesca dei Cannabis Social Club ha avanzato un disegno di legge alternativo a favore dei consumatori

piantina di cannabis in vaso

“Troppo rigida e inutilmente complessa”. Così l’Associazione tedesca dei Cannabis Social Club (CSCD) ha descritto la proposta sulla cannabis approvata recente in Germania. Presentando di conseguenza un disegno di legge alternativo.

LEGGE SULLA CANNABIS IN GERMANIA: CRITICHE E SOLUZIONI SOLLEVATE DALL’ASSOCIAZIONE

Come dichiarato dalla CSCD, la “bozza attuale dipinge i consumatori di cannabis come predatori che pongono enormi rischi per i bambini e gli adolescenti e presuppone che essi abbiano una fondamentale propensione al comportamento illegale”.

Per l’Associazione bisogna agire urgentemente per cambiare questa “visione irrealistica” spacciata per troppo tempo come vera. Così a lungo che “anche gli stessi consumatori spesso si considerano cittadini di seconda classe“.

Per far fronte a tale ingiustizia sociale, la CSCD ha recentemente presentato l’“AltCang”: un progetto di legge alternativo per l’uso controllato della cannabis e modifiche ad altre normative. Un disegno che vuole sia compensare le carenze di quello approvato dal governo sia facilitare l’attuazione della legalizzazione in Germania.

COSA PREVEDE LA LEGGE ALTERNATIVA SULLA CANNABIS IN GERMANIA

“Il tentativo di ridurre l’offerta e la domanda di prodotti a base di cannabis vietandoli è fallito, nonostante le ingenti spese della forze dell’ordine della magistratura – sottolinea l’Associazione, che – In qualità di rappresentati democraticamente eletti delle persone colpite” ha presentato una legge che:

  • permette agli adulti di consumare cannabis sotto la propria responsabilità e in modo autodeterminato;
  • consente la coltivazione privata, la coltivazione comunitaria e non commerciale e la cessione controllata di cannabis agli adulti per il consumo personale nelle associazioni;
  • riduce la burocrazia per la gestione della canapa industriale, così da facilitarne lo sfruttamento economico;
  • normalizza la terapia con cannabis terapeutica sotto controllo medico;
  • limita l’uso commerciale della cannabis per scopi non medici ai prodotti non intossicanti;
  • promuove l’educazione e rafforza i servizi d’informazione, consulenza e prevenzione per ridurre i rischi legati alla salute dei consumatori di cannabis ricreativa.


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio