Ci vorrà del tempo per ricostruire l’ultimo anno alle prese con un virus prima sconosciuto. Del tempo utile per capire e riconoscere gli errori in corsa e l’efficacia o meno delle misure d’emergenza per contenere l’epidemia e le vittime. Ci prova intanto il documentario “HCQ – Il caso idrossiclorochina”, disponibile gratuitamente sul web. Questo mediometraggio di oltre 40 minuti, che prende la forma di un’inchiesta giornalistica per la mole e l’autorevolezza delle testimonianze, si concentra su una vicenda che è cartina al tornasole di dinamiche spesso sottaciute che legano ricerca scientifica, comunicazione, politica e interessi privati.

Com’è noto, l’idrossiclorochina è un farmaco che la medicina ufficiale utilizza da molto tempo e con successo per il trattamento della malaria, del lupus eritematoso e dell’artrite reumatoide. Durante la pandemia di covid-19 questo farmaco è stato al centro del dibattito mondiale per via delle controversie riguardanti le sue proprietà terapeutiche contro il virus. Il dibattito scientifico è stato fin da subito sostituito da quello politico, quando il presidente USA Donald Trump ha indicato l’idrossiclorochina come cura efficace contro il covid-19, così come Bolsonaro e altri rappresentanti della destra mondiale.

Filippo Grecchi, filmaker documentarista di base a Codogno, parte da qui per riportare sul piano scientifico questa discussione, traviata dalla politica e (forse) da altri interessi di tipo economico, per valutare con attenzione gli studi finora compiuti e le esperienze sul campo di molti medici e ricercatori.

Un po’ come come il suo precedente, ottimo lavoro, Canapa nostra, di cui Dolce Vita è stato media partner, anche con questo documentario, l’autore si prende la briga di andare a fondo a una questione inquinata dai pregiudizi, non con l’intento di dimostrare una tesi, ma con lo spirito di chi vuole dare spazio a una pluralità di voci, titolate ma rimaste inascoltate sulla faccenda:Non ho mai cercato dei colpevoli – conferma Grecchi – ma ho prestato particolare attenzione alle vicende più ambigue, con risvolti sorprendenti, da cui poter trarre spunti di analisi sociologica, economica e politica; il caso idrossiclorochina è sicuramente una di queste vicende.

Buona visione.

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "Google Youtube" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.