Il 20 aprile 2021, il Manifesto Collettivo per la cannabis libera verrà presentato nella sala stampa della Camera dei Deputati in conferenza a partire dalle ore 18.

“Sono lieto di essere il primo firmatario di questa proposta presentata dalla Società Civile e condivisa da molti miei colleghi, di diversi schieramenti. Credo che rappresenti un segnale forte che la politica deve recepire, comprendere e soprattutto non ignorare, perchè questo tema davvero tocca tutti noi, e questa conferenza sarà anche un momento utile a chiarire le motivazioni che spingono migliaia di persone ad impegnarsi in questa riforma”, ha sottolineato il deputato del M5S Michele Sodano.

Il progetto di legge era già stato depositato in Senato nel 2019, senza che poi la proposta fosse calendarizzata o discussa. Ora arriva questo nuovo passaggio per riportare l’attenzione sulla battaglia per la legalizzazione.

Uno scopo nobile, che però nasconde una problematica: quella del tempo necessario affinché la legge venga discussa e ed approvata in tempo prima della fine della legislatura, il cui termine naturale è previsto per marzo del 2023, quindi tra meno di due anni. E, secondo gli addetti al lavori, anche se la discussione iniziasse subito, è davvero difficile che, con queste tempistiche, si possa far in modo di arrivare ad una approvazione in tempi utili.

Per questo, in un momento delicato per tutto il Paese, è importante sostenere con forza anche la legge che potrebbe legalizzare l’autoproduzione di cannabis, il cui disegno di legge è già stato incardinato, e la cui discussione è già iniziata in Commissione Giustizia. E’ importante che la società civile faccia sentire il proprio peso sulla politica, visto che in questo caso i tempi tecnici per l’approvazione ci sarebbero, e sarebbe un risultato importante per i pazienti, visto che il 27 aprile inizierà il processo a Walter De Benedetto, e per tutti i consumatori più in generale.

 





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.