Nota:
– Stimolante, euforizzante
– Tossico, anche mortale

L’Abrus precatorius, conosciuto nell’area del Tamil col nome di kudri mani e di guru ginja in Telugu è stato impiegato per secoli dalla medicina Siddha, che conoscendone gli effetti tossici suggeriva vari metodi di purificazione, il più comune dei quali era di far bollire i semi nel latte, per poi essiccarli al sole. La pratica ha una base farmacologica scientifica, in quanto le alte temperature ne eliminano la tossicità.

La varietà bianca e nera viene usata come olio che si dice sia afrodisiaco; un decotto di foglie è usato come antifebbrile, contro la tosse e i raffreddori. La pianta è molto apprezzata nell’artigianato etnico per la brillantezza dei semi rosso e neri, che li fanno assomigliare a tante coccinelle. La fabbricazione dei monili è comunque pericolosa, e non sono pochi i casi di decessi per l’incauto maneggiamento dei semi.

A Trinidad e nelle Indie Orientali con i semi vengono prodotti braccialetti che vuole la credenza tengano lontani malocchio e spiriti malvagi. La ricerca farmacologica al momento non ha ancora dimostrato una attività clinica dell’Abrus precatorius sull’essere umano.

L’estratto etanolico della pianta ha evidenziato nei roditori un’azione antiossidante, antiinfiammatoria e analgesica; l’estratto metabolico provoca alterazioni reversibili nell’eccitazione sessuale dei topi di laboratorio, bloccando nelle femmine il ciclo dell’ovulazione; sempre l’estratto metabolico ha evidenziato nelle cavie un’attività broncodilatatrice.

Non esistono testimonianze o evidenze di un utilizzo dell’Abrus precatorius a scopi voluttuari o cerimoniali, anche se la letteratura psicoanautica americana lo inserisce tra le specie psicoattive o potenzialmente tali (Grubber, Growing the Hallucinogens, 20th Century Alchemist, Berkeley, CA).

N.B.
Non vi sono prove che le piante presentate in questo spazio siano state utilizzate per le loro proprietà psicoattive in contesti magico-religiosi, tranne qualche eccezione che verrà evidenziata. Ma di una cosa non c’è dubbio: tutte posseggono un’azione neurostimolante o psicostimolante, diretta o indiretta.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.