2014-11-17 02.06.37 pmSolo perché si vive in città, non è detto che non si possa coltivare all’aperto. Certo, si hanno più problemi quali luce, vicini, eventuali furti ecc., ma con l’adeguata preparazione ed alcune tecniche cautelari, chiunque, con i giusti requisiti, può riuscire a ricavare un raccolto abbondante.

La prima cosa da fare è procurarsi una scorta di semi, che sono 2014-11-17 02.07.00 pmmigliori dei cloni per molte ragioni. Innanzitutto, i semi non portano insetti o malattie indesiderate, e per di più, sono caratterizzati da una crescita più dirompente ed una produzione maggiore. Non dimentichiamoci inoltre che ogni seme è un individuo di per sé ed ha quindi la possibilità di diventare la prossima grande varietà. Del resto, Bubblegum, LA Kush, Sour Diesel, e tutte le altre grandi varietà erano anch’esse, un tempo, un seme.

I semi devono germogliare al coperto per mantenere una temperatura stabile (18-22 gradi). Le piantine vanno poi trasferite all’aperto dopo che hanno avuto modo di irrobustirsi (cioè, quando sono alte più o meno 30 cm). Le nuove piantine hanno bisogno di almeno 5 ore di luce diretta per ottenere la forza sufficiente per poter passare alla fase successiva e produrre così in maniera 2014-11-17 02.07.10 pmgrandiosa. Se vivete in un’area più suburbana ed avete la possibilità di crescere le piante direttamente nel terreno, un minimo di preparazione vi aiuterà ad ottenere risultati eccezionali. Per esempio, crescere tra i rovi di more è un buon metodo cautelare, visto che le spine terranno alla larga gli approfittatori non voluti. Un’altra buona idea è quella di scavare un buco di 1 metro quadro per ogni piantagione e poi mischiare il terreno con guano di pipistrello, composto di vermi e fibra di cocco per aiutare con il drenaggio senza attrarre attenzione come succede con la perlite e la vermiculite.

Quando si coltiva all’aperto, bisogna sempre scegliere un’area soleggiata e ben drenata. E’ bene lasciare abbastanza spazio tra le piante visto che certe varietà tipo Heavy Duty FruityTM (HDF), possono diventare molto larghe ed alte fino a 3 metri. Un’altra tecnica per dare meno nell’occhio è quella di legare le piante verso il terreno, nascondendole e cambiandone la forma. Ricordatevi che più le piante crescono e più hanno bisogno di acqua. Se non avete vicino una fonte d’acqua e dovete trasportarla nella boscaglia, è bene allora coprire la suola delle scarpe con spesso nastro adesivo, per evitare di lasciare impronte che portino al vostro giardino segreto.

L’inquinamento luminoso è il nemico numero uno del coltivatore urbano. Le piante hanno bisogno di un rigoroso ciclo di 12 ore di sole e 12 di buio per poter ottenere massimi risultati. Un lampione o una luce del portico possono rovinare l’opportunità che la pianta si sviluppi completamente. Se volete ottenere il massimo dalla stagione all’aperto, allora dovrete incorporare un ciclo di buio per poter dare alle piante il giusto tempo di oscurità del quale hanno bisogno per poter fiorire in modo appropriato, utilizzando una scatola se coltivate in vaso, in un capanno, o portandole in casa. In quest’ultimo caso, è importante che le piante rimangano completamente al buio. Se invece le piante sono all’aperto, piantate nel terreno, allora devono essere coperte una ad una con un sacco resistente alla luce. I grandi sacchi per l’immondizia sono ideali. Scegliete bene gli orari per poter essere presenti due volte al giorno; bisogna togliere i sacchi al mattino e rimetterli alla sera. Questa è forse la parte più difficile della fioritura forzata. Se riuscite a fare tutto ciò per un mese, iniziando verso metà giugno, allora potete tranquillamente smettere quando il fotoperiodo si adatta al ciclo 12/12, cioè verso metà luglio (per l’Olanda). In questa maniera, avrete un’importante mese in più che dà la possibilità ad ogni varietà di crescere in qualsiasi parte del mondo.

Quest’anno abbiamo introdotto le nostre prime varietà 100% femminizzate: S.A.G.ETM, Burmese KushTM, A-trainTM, e Mk-UltraTM. Questo per dare l’opportunità ai coltivatori alle prime armi (e a chiunque voglia avere quest’esperienza) di provare la soddisfazione di produrre il proprio raccolto di cannabis. Abbiamo inoltre un nuovo concorrente, ideale sia per l’esterno che per l’interno: RAMBOTM. Questo nuovo ibrido è il guerrigliero che vi aiuterà a vincere la battaglia all’aperto. Resistente alla muffa e agli attacchi degli insetti, RAMBOTM porterà soddisfazione dove altre varietà hanno fallito.

La pianta finita consegna il suo prodotto in 8-9 settimane ed è caratterizzata da boccioli enormi coperti di resina e dal sapore incredibile. I semi di RAMBOTM sono disponibili solo nel normale tipo maschio/femmina e sono raccomandati ai coltivatori più esperti.

Se siete abbastanza fortunati da poter coltivare all’aperto, tanto meglio!! Niente bollette, soffitto senza limiti e la possibilità
di fare tutto in maniera completamente organica, così da ottenere il meglio dal raccolto e dal suo sapore… due cose che proprio non dispiacciono alla maggior parte dei coltivatori.

Sagemasta di T.H.Seeds

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.