Una giornata per parlare di canapa, libertà d’espressione ed integrazione tra i popoli. “Coltiva-ti”, come raccontano gli organizzatori, “è un progetto dedicato alle idee e alla comunicazione che propone argomenti e contenuti sociali e di aggregazione utili al territorio e in particolare punta ad accendere un riflettore culturale e artistico sulla provincia di Ravenna. Lo scopo della rassegna è quello di sviluppare una giornata in cui unire all’interno della struttura del circolo Arci Kinotto di Borgo Masotti diverse forme d’arte, intrattenimento e comunicazione. In particolare l’interesse del circolo si muove su tre fattori ritenuti importanti ed essenziali, quali la libertà d’espressione, l’antiproibizionismo e la diffusione della musica indipendente e l’accoglienza e l’integrazione tra i popoli. Nello specifico si ritiene fondamentale trattare questi argomenti e affrontarli in dibattiti pubblici, approfondimenti e appuntamenti di spettacolo e musica”.

Domenica 5 novembre a partire dalle 18 al circolo Kinotto di Borgo Masotti in occasione di Coltiva-ti interverranno Jacopo Forconi della Presidenza Nazionale Arci e poi il farmacista Marco Ternelli e Leonardo Fiorentini direttore della rivista on-line Fuoriluogo.it per un incontro che possa fare il punto sulla situazione della legalizzazione e della cannabis a livello terapeutico nel nostro Paese e che sarà moderato da Mario Catania, giornalista di DolceVita Magazine media partner dell’evento. “La libertà di comunicazione è un altro passo fondamentale, e il coinvolgimento della satira nella rassegna è ritenuto essenziale, e per questo è stato coinvolto l’attore satirico Pietro Sparacino. La musica sarà il collante di tutte queste realtà, con il cantautore Sandro Joyeux e il suo tour sostenuto dalla Unhcr, “WithRefugees tour”.

Sandro Joyeux è stato una delle sorprese del concertone del Primo Maggio 2015 in piazza San Giovanni a Roma. Parigino di nascita (1978) giramondo per vocazione, la sua musica rappresenta un ponte tra l’Africa e l’Europa, non a caso è stato definito “griot bianco”. La sua ispirazione fortemente votata al racconto di un mondo che migra e si trasforma, ne rende il messaggio quanto mai importante ed attuale. Restituire la musica delle proprie origini a chi è stato costretto a fuggire dal proprio paese a causa di guerre, violenze e persecuzioni è poi l’intento del #WithRefugees tour di Joyeux, nato con il supporto dell’Agenzia Onu per i Rifugiati (Unhcr).

 





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.