cannabisI berlinesi potranno acquistare marijuana e hashish per fumarli tranquillamente in un bar. Lo hanno deciso i governanti di uno dei distretti della capitale, il Friedrichshein-Kreuzberg, così da smettere con gli acquisti clandestini e la criminalità che sta intorno al consumo illegale di queste sostanze.

L’iniziativa è stata approvata all’unanimità dopo che era stata presentata dal Sindaco del distretto, Monika Hermann, del Partito dei Verdi. Monika Hermann fa notare che quanto approvato dall’assemblea del distretto è un primo passo per porre un freno al fallimento del proibizionismo sul consumo di marijuana in Germania. “Occorre trovare soluzioni fuori dal comune”, ha detto per spiegare l’idea di aprire i famosi “coffee shops” nei dintorni del parco. Oggi i venditori godono di una totale impunità quando offrono la droga ai frequentatori del parco ed ai turisti, nonostante le frequenti retate messe in atto dalla polizia.

Secondo la nuova iniziativa, che deve essere approvata dall’Istituto Federale del Farmaco e Dispositivi Medici, i futuri clienti dovranno essere maggiorenni e nei locali ci dovranno essere esperti incaricati di dare consigli sui potenziali danni legati al consumo di droga. Allo stato dei fatti non è chiaro se l’iniziativa del distretto andrà a buon fine e un portavoce dell’Istituto Federale del Farmaco è intervenuto in merito: «E’ la prima volta che c’è una proposta del genere e, pertanto, non si può dire se sarà approvata o meno».

fonte: enjoint.com





2 Comments

  1. la voglio anche qui in italia ma senza le solite retoriche e stupide restrizzioni

Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.