L’ambiente è una grande ricchezza, che va tutelata e curata con grande attenzione, per questo in Trentino i paesaggi sono davvero mozzafiato e soprattutto mostrano un delicato e stabile equilibrio tra piante, uomini e animali. Dal 2017 un gruppo di ragazzi del territorio ha deciso di sfruttare la propria terra e le sue caratteristiche per coltivare cannabis light in maniera naturale e rispettando l’equilibrio ambientale del luogo. Stiamo parlando di Cime di Montagna che chiaramente legata al territorio montuoso vuole rivalutare la coltivazione nei propri territori, riscoprendo la vecchia pratica agricola, alla pari d frutta e verdura, e sfruttando terreni incolti.

«Appena dopo l’approvazione della legge del 2016 sulla coltivazione di canapa abbiamo deciso di provare a coltivare cannabis light, attratti dalle opportunità di questo nuovo mercato». Racconta Andrea il fondatore di Cime di Montagna, «Veniamo tutti da altri settori ma da sempre siamo molto interessati all’argomento, e abbiamo anche un po’ di esperienza, così nel 2017 abbiamo deciso di provare. L’idea è quella di valorizzare il nostro territorio, pieno di valli e vallette, scegliendo i campi migliori non troppo in altura, tra i 400 e gli 800 metri, perché altrimenti le piante subiscono un forte sbalzo termico e automaticamente producono troppi cannabinoidi e di conseguenza troppo THC». I campi di Cime di Montagna sono interamente coltivati in maniera biologica, sinergicamente con l’ambiente circostante sfruttando anche l’acqua di torrente per un prodotto genuino e naturale.

Quante piante coltivate e che tipo di varietà usate?
L’anno scorso abbiamo coltivato 2.000 piante, quest’anno forse arriveremo a 4.000.
Nei nostri campi si possono trovare diverse varietà tutte accuratamente selezionate da noi, abbiamo una grossa sativa, la Presanella, diversi ibridi e una indica quasi pura, la Marmolada. In questo territorio si adattano bene tutte le varietà ma l’indica ovviamente è migliore.
Per l’irrigazione usiamo l’acqua dei torrentelli di montagna, con cui riempiamo le botti che poi vengono regolate per il pH, e fertilizziamo solo quando necessario con il concime locale: come il guano o il letame di cavallo. Cerchiamo di creare la cosa più naturale possibile adeguandoci al territorio e prendendo spunto dagli altri mercati agricoli, trattando la canapa come un prodotto agricolo qual è.
Ogni nostra varietà poi prende il nome da una cima di una montagna del nostro territorio con un gioco di parole.

Quindi al momento coltivate solo outdoor?
Si, anche se quest’anno faremo sicuramente delle serre per una questione di controllo dei cannabinoidi, in modo da tenere l’ambiente un po’ più caldo per evitare problemi dovuti al clima instabile.
L’aspetto molto importante di questa coltivazione è sicuramente anche quello climatico, lo sbalzo termico che si manifesta qui sulle montagne proprio prima della raccolta, permette alle piante di produrre più terpeni e fiori più compatti e resinosi.
Facendo outdoor ci fermiamo da dicembre a febbraio perché poi iniziamo con le germinazioni che facciamo indoor grazie ad un impianto indoor, e che poi travasiamo una per una.
Siamo un’azienda piccola che vuole continuare a fare un prodotto ricercato e selezionato senza grandi numeri ma con una grande qualità.

Nei mesi invernali di fermo in che modo usate i terreni?
Alla fine dell’anno piantiamo nei campi la senape bianca una pianta che rigenera, pulisce il terreno e lo riempie di azoto, il cosiddetto sovescio.

Avete fatto analisi ai terreni e/o alle genetiche?
Certo, abbiamo analizzato i terreni dove coltiviamo ma purtroppo non abbiamo ancora la certificazione biologica per questione di tempistiche, ma i nostri campi sono in mezzo al bosco e non usiamo fertilizzanti o pesticidi di nessun tipo.
Anche le campionature della cannabis vengono analizzate, ed inoltre abbiamo già prodotto e entro breve commercializzeremo anche gli olii.

Dove si può trovare la cannabis light di Cime di Montagna?
Abbiamo oltre 50 punti vendita in tutta Italia, la si può trovare nei tabacchini, nei migliori growshop e tramite la vendita diretta su www.cimedimontagna.it sicuri di offrire un prodotto di un’ottima qualità al giusto prezzo.

 





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.