Red Poison

STRAIN
Omar Sharif (Paradise Seeds)
California Gold (Paradise Seeds)
Space Cookies (Paradise Seeds)
Red Poison (Sweet Seeds)
Punto Rojo S1 (Cannaiogen)

SUOLO
Huminsubstrat n°3 – Neuhaus Klasmann Deilmann (Substrato professionale composto da torba della Germania del Nord e torba baltica bianca, l’elevata percentuale di torba nera contiene molti acidi umici e ha una grande capacità termica).
Cocco 10%
Perlite 10%
Leonardite-Humus di lombrico, micorizze, batteri, funghi (q.b.)

OSMOPRIMING
Acqua naturale con H202 – PH 6,2 – 24°C

Space Cookies

VASI
Germinazione: bicchiere in polistirolo con torba nera
Trapianto: Vaso Pot on Pot con base rimovibile 1.0 lt

Definitivo: vaso quadro 2.4 lt

FERTILIZZANTI
Linea completa organica Plant Magic + altri
Radicante: Root Stim Plant Magic
Vegetativa: Oldtimer Grow
Fioritura: Oldtimer Bloom
Booster: Bloom Boost
Pk organico: Oldtimer Organic Pk 4-8

INTEGRATORI
Carboload ADV, Evolution PM, Enzyme PM, Magnecal PM, Bio-Silicon PM e Catalyst PM.

LUCE
LED 300 Meizhi e LED 600W Spieder Farmer Dimm.

AMBIENTE DI COLTIVAZIONE
Grow Box Secret Jardin 3.0

VENTILAZIONE ED ESTRAZIONE
Estrattori TT serie, ventilatori, filtri ai carboni (solo fioritura).

Le Punto Rojo in tutto 6, sono destinate a diventare delle mamme e, dopo una selezione, saranno prelevate delle talee che verranno usate per fare del breeding con un ceppo di un altro allevatore con il quale abbiamo iniziato una collaborazione per divertirci a creare e stabilizzare alcuni dei nostri strain.

Mentre le altre saranno allevate come le prime e con lo stesso programma di fertirrigazione, per scorte personali.

Nel frattempo passiamo ai dettagli del ciclo dall’osmopriming a oggi.

Attualmente siamo alla prima settimana da quando ho messo i semi ammollo in acqua e Catalyst. Il Catalyst contiene Azoto (N) 0,1%, pentossido di fosforo (P205) 0,2% (0,1% P), ossido di potassio (K20) (1,0%K), ossido di magnesio (Mgo) 0,5%: migliora la germinazione dei semi, incoraggia una crescita rapida delle radici e dei germogli, aumenta la produzione di proteine, carboidrati e clorofilla. Il tasso di germinazione è di 15/16 semi.

Dopo la germinazione li ho messi a dimora su torba e, gli ho dato un paio di giorni di CFL 6500K a 24/0h di luce/buio.

Dopo essersi rinvigorite un po’, le ho passate direttamente nella grow box SJ-DS60 sotto lo Spider Farmer da 600w.

Userò solo terriccio Huminsubstrat n°3, ammendato e aggiunto nelle varie proporzioni a seconda della fase delle piante.
1)
Radicazione in bicchiere
2) Vegetativa in Pot on Pot 1lt
3) Fioritura in vaso da 2,4lt

Al momento stanno bene con una temperatura di circa 25°C, bevono acqua di sorgente con PH naturale a 6,7 e un UR intorno al 78%.
Inizierò col radicante al primo travaso sui Pot on Pot da 1lt con un primo inoculo di batteri, micorizze e funghi vari e proseguirò con sola acqua per qualche giorno ancora, per dare poi inizio al programma vero e proprio di fertirrigazione. Il fotoperiodo è di 20/4h.

Cercherò di crescere 9 piante in 60x60cm poi monterò su una rete per le cime (un esperimento, una sorta di sog-scrog da seme).

Per quanto riguarda le distanze tra piante e LED ho sempre fatto di testa mia osservando le piante, orientativamente le distanze ideali vanno da un massimo di 60/55cm a piena potenza a un minimo di 25cm dimmerabile.

Dopo circa un mese inizio la fertirrigazione e ho travasato in vaso da 2,4 lt (foto periodo 20/4 – 600 LED). Dopo ho somministrato: Root stim. 1,0 ml/lt; Bio-Silicon 0,5 ml/lt; Bio-Grow 1,0 ml/lt; N-Boost (aminoacidi) 15 gocce/lt.

SOIL
Su 30lt di terra ho messo 3 litri di perlite e una mattoncino di cocco pressato da 9 litri. Ho impastato e inumidito il tutto con radicante, enzimi, batteri, micorizze e funghi.
Quando ho iniziato a ridurre la quantità di perlite mi sono accorto che le piante stavano molto meglio e crescevano sane e robuste, garantendone un’ottima fioritura anche 12/12 (luce/buio).
Secondo me devono crescere nella buona terra, mentre perlite e cocco vanno date nelle giuste misure.

SPIDERFARMER 600W
Chi ha comprato questa lampada e sta lavorando in box minori di 80x80cm stia attento durante le prime 2/3 settimane di vegetativa, o almeno fino a quando la pianta non si mostra forte, a non tenerla troppo vicino e soprattutto non tirare al massimo i 2 dimmer.
Ho fatto alcuni test su delle piante e alcune ne hanno sofferto; soprattutto le ibride, mentre le sative e qualche 100% indica hanno reagito meglio, ma non in maniera ottimale.
Impostate il Dimmer per la fase vegetativa a metà, e con un paio di tacche con il bloom in pre-fioritura e state a posto. Mentre la distanza minima che ho riscontrato essere più efficiente sempre nelle prime settimane è di 50cm dalle piante.
Credo sia una lampada abbastanza buona, considerando il rapporto qualità/prezzo e credo che darà il meglio di sé in fioritura, ma questo lo vedremo avanti.

La Red Poison è un fenotipo molto interessante, con una forte influenza Pakistani. Nelle venature pare le scorra sangue e le foglie si alternano tra nero e verde scuro con tonalità dei fiori tendenti al violaceo. Interessante anche a livello di profumi ma siamo solo al 28° giorno dalla germinazione.

I lavori proseguono e sto utilizzando la linea completa Plant Magic organica con i soliti incrementi al suolo di micorizzee, batteri, funghi enzimi e amminoacidi levogiri addizionali al beverone. La matrice alimentare è sempre la stessa, di seguito:
Vegetativa: Oldtimer Grow + aminoacidi levogiri
Fioritura: Oldtimer Bloom
Booster: Bloom Boost
Pk organico: Oldtimer Organic Pk 4-8

INTEGRATORI
Carboload ADV, Evolution, Enzyme, Magnecal, Bio-Silicon e Catalyst.
La Space Cookies alla seconda settimana di fioritura, dopo circa 1 mese di vegetativa in vaso 6 lt. terra-cocco, si dimostra una gran bella pianta. Supera già il metro di altezza e sputa cime da tutte le parti che ovviamente ho messo in luce con delle strozzature ai rami.
La sto tenendo al limite dell’overfertilizzazione, è una divoratrice. Mi aspetto tanto da lei dato che siamo appena alla 3° settimana di fioritura.

RIEPILOGO
Ho voluto condividere con voi diverse piante, e mano a mano ne stiamo vedendo l’evoluzione. Ogni strain è trattato diversamente dagli altri e finché posso curo singolarmente ogni singola pianta, in quanto ci sono variabili ben definite da varietà a varietà. I semi, a circa 65 giorni dalla nascita, li ho fatti crescere in sola terra Huminsubstrat per le prime 2 settimane, come sempre quando lavoro in organico, uso addizionare al terriccio degli inoculi di funghi micorrizici. In queste 2 settimane ho somministrato “Root Stimulant Plant Magic”, stimolatore di radici che contiene acidi umici di qualità, estratto di alghe, amminoacidi somministrato per le prime 4 settimane dalla germinazione.

Dopo la seconda settimana ho iniziato la fertirrigazione di crescita. Ho usato Plant Magic Plus Oldtimer Organic Grow NPK:5-3-3 nella misura di 2ml/lt una volta ogni 3 irrigazioni, con una lisciviazione del 20% circa. Inoltre contiene una miscela di alimenti vegetali di derivazione organica che non solo nutrono le piante ma anche i microbi amichevoli presenti nel substrato. Nel contempo nei momenti di asciugatura del substrato, allo spegnimento delle luci, ho dato anche diverse dosi di Evolution Spray. Uno spray fogliare che contiene biostimolanti, ormoni vegetali naturali, zuccheri, vitamine, oligoelementi, amminoacidi, acidi umici e acidi fulvici. I biostimolanti e gli ormoni vegetali naturali migliorano la fotosintesi e aumentano la velocità di crescita della pianta. Gli zuccheri forniscono molta energia per alimentare lo sviluppo, mentre le vitamine, gli oligoelementi e gli amminoacidi aiutano a garantire che la pianta abbia tutti i micronutrienti necessari per una crescita extra.

Come integratore ho usato anche il BIO-Silicon, nella dose di 1ml/lt dalla prima settimana di crescita fino alla seconda settimana di fioritura.

Bio-Silicon contiene una miscela di silicio solubile e acidi umici di altissima qualità. Il silicio aiuta le piante a costruire forti pareti cellulari che rendono la pianta più resistente contro malattie, funghi e parassiti. L’acido umico invece aiuta a trasportare il silicio nella pianta, aumentandone la fotosintesi e di conseguenza incrementando le rese.

Per la fioritura invece ho usato Plant Magic Plus Oldtimer Organic Bloom NPK 3-4-5, dall’inizio fino ad una settimana prima del flush finale, mentre dalle ultime 3 settimane ad oggi ho coadiuvato la fertirrigazione con 1ml/lt di Oldtimer Organic PK 4-8.

Oltre gli enzimi, dati una volta ogni 7/8 giorni, e al Carboload aggiunto come supporto extra di zuccheri al substrato, non vi è stato bisogno di alcuna integrazione di cal/mag in quanto i fertilizzanti usati ne contenevano una fonte sufficiente per scongiurare eventuali carenze.

Come resoconto finale, questo piano di fertirrigazione è stato molto sopra le righe fornendo ricchezza alle piante. Tutte le cole maturate sono cresciute compatte e alcune si sono piegate sotto il loro peso. Adesso bisogna fare un bel flush finale e aspettare la maturazione dei tricomi.

Il risultato ottenuto con substrato organico non permette confronti sulla qualità e sul sapore finale ottenuto. Questo è il motivo per cui dopo anni di prove ho deciso di coltivare solo ed esclusivamente in buona terra. A fronte di qualche grammo in meno, non cambierei mai la qualità con la quantità.

Le grow box sono chiuse e le luci spente, e non si sente più il suono, che per me è musica, degli estrattori. Di buono c’è che i barattoli sono pieni e le scorte più che soddisfacenti per affrontare la torrida estate.

Ho sempre qualche seme in tasca… E dentro quel seme c’è sempre una speranza, un nuovo viaggio, una fotografia, una medicina, un po’ d’amore e tanta, tanta felicità. Alla prossima hombres y mujeres.

a cura di Groow – in collaborazione con Easyjoint





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.