La cantina Sella e Mosca, celebre etichetta sarda, è stata recentemente acquisita dalla famiglia Moretti, garanzia di qualità e valorizzazione del patrimonio viticolo, come semplificato dalla storia dell’azienda Bellavista. Possiamo quindi ipotizzare che anche in Sardegna inizierà un analogo percorso di valorizzazione e di ricerca di standard qualitativi sempre più elevati, nel rispetto della tradizione vinicola isolana.

Abbiamo assaggiato uno dei simboli della produzione sarda: il Cannonau Riserva 2015. Questo è un vitigno che trova un ambiente favorevole alla produzione sia nei terreni caldi e sabbiosi dei litorali sia in quelli aspri e rocciosi dell’interno. Dopo un affinamento di due anni in botti di rovere, il colore è un bel granato tendente al rosso mattone, al naso è quasi aristocratico grazie a uno spiccato sentore di invecchiamento, con un bouquet fine e ricco in cui spiccano note di viola, legno, marmellata di more e pepe nero. Il palato conferma le aspettative: una struttura piena, un sapore asciutto e austero, con una persistenza e un corpo notevoli, anche grazie ai 14,5 gradi alcolici. Gli abbinamenti sono quelli classici e semplici: formaggi stagionati, carni rosse, sia arrosto sia in umido, selvaggina, ma personalmente lo consiglio anche a fine pasto, come vino da meditazione. Insomma, un vino dal carattere forte e con una grande personalità, come la terra da cui nasce.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.