Bufale e disinformazioneContro-informazione

Cannabis tagliata con eroina: se la bufala la confezionano direttamente i Carabinieri

carabinieriIl comunicato stampa rilasciato dal Comando dei Carabinieri di Latina e ripreso da molte testate locali non dava spazio a possibili interpretazioni: sequestrati 13,5 chili di sostanza stupefacente di tipo Amnesia, cioè cannabis tagliata con eroina e sostanze chimiche.

Mentre il colonnello Giovanni De Chiara spiegava: “I ragazzi non ne conoscono gli effetti devastanti, pensano sia marijuana, ma non sanno che si tratta di marijuana trattata con eroina e pericolose sostanze chimiche, che ne amplificano il principio”. Tanto da “portare alla perdita di memoria e a possibili danni permanenti al cervello“.

Visto che sulla questione “Amnesia” vi è in giro parecchia confusione alimentata ad arte (ne abbiamo già parlato in questo articolo), ho provveduto a fare una telefonata al Comando provinciale di Latina per parlare con il colonnello, e poter così verificare che prima di creare allarmismo denunciando la presenza sul territorio di cannabis tagliata con eroina, avessero effettuato dei controlli chimici sulla sostanza sequestrata.

Beh, il colonnello De Chiara non era presente, così mi è stato passato il colonnello Pierluigi Rinaldi, comandante del reparto operativo di Latina. Quella che segue è la trasposizione letterale del nostro dialogo. A voi le conclusioni.

Salve, vorrei avere se possibile qualche dettaglio in più sul sequestro di cannabis tagliata con eroina effettuato dal vostro Comando.

Quello che possiamo dire è che la sostanza è attualmente sottoposta ad analisi il cui risultato lo dobbiamo ancora avere, ma non vi è dubbio che si tratta di questa nuova sostanza che sta prendendo piede sul mercato locale, e che potenzia gli effetti della marijuana perché trattata chimicamente con altre sostanze ed anche con eroina. Tanto che i suoi costi sono quattro volte superiori rispetto alla semplice marijuana. Però gli effetti sono maggiori e provoca appunto un’amnesia, ecco perché si chiama Amnesia questa sostanza.

Quindi ancora non siete in possesso dei risultati delle analisi chimiche sulla sostanza?
Le analisi chimiche ancora non sono pronte, però non vi è dubbio che confermino come ci aspettiamo quello che abbiamo già detto.

Sono state quindi rinvenute tracce di eroina all’interno della sostanza?
Probabilmente si, ora aspettiamo le analisi.

Ah, quindi non ve n’è certezza ancora?
No.

Insomma, un resoconto pieno di “le analisi non sono pronte, ma…”, “non vi è dubbio che…”, “probabilmente”, che mal si concilia con i toni del comunicato fatto uscire sui giornali locali. Apettiamo ora il risultato delle analisi in questione, auspicando che venga reso di pubblico dominio. Sperando che anche al comando dei Carabinieri non siano inciampati nello stesso sbaglio commesso da molti media, che hanno confuso la presunta cannabis tagliata con eroina da parte della malavita (dell’esistenza della quale ad oggi non vi sono però prove reali) con quella che è la varietà di cannabis sativa detta “Amnesia Haze”, spesso accusata di avere effetti “devastanti”, dimenticando che è la stessa varietà che il Ministero della Salute Olandese ha stabilito che dovesse essere utilizzata per la produzione dei farmaci a base di cannabinoidi per le sue qualità terapeutiche. Altro che cannabis tagliata con eroina.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button