High timesIn evidenza

Cannabis, Sanremo e Ornella Muti: una polemica da Medioevo

Nella foto Ornella Muti insieme alla figlia Naike Nivelli che sfoggia una collana fatta di foglie di canapa

Tutta la polemica nasce da una foto: Naike, la figlia di Ornella Muti, posa con la mamma mostrando un ciondolo con all’interno una foglia di cannabis. Apriti cielo. Dalla destra fioccano polemiche che sfociano addirittura in un quesito depositato da Fratelli D’Italia in commissione vigilanza Rai, e chiedendo l‘esame tossicologico per salire sul palco dell’Ariston.

A parte il fatto che se il test fosse eseguito veramente, la cannabis probabilmente sarebbe l’ultimo dei problemi, questa non-notizia è utilissima per fotografare il livello del dibattito sulla cannabis nel nostro paese, un livello di una bassezza tale da non consentire nemmeno una discussione nel merito delle cose. Restiamo sempre fermi agli slogan.

ORNELLA MUTI E IL SOSTEGNO ALLA CANNABIS

Cannabis, Sanremo e Ornella Muti: una polemica da MedioevoIntanto Ornella Muti durante la conferenza e nelle successive interviste ha avuto modo di sottolineare il suo supporto all’uso medico e anche alla legalizzazione più in generale, dopo aver spiegato di essersi avvicinata a questa pianta durante la malattia della madre, che la utilizzava per i forti dolori e che, parole sue, ha perso “senza poterle dire ‘ciao’ perché non mi riconosceva più a causa degli psicofarmaci”.

Una polemica che era già deflagrata nei giorni scorsi, smentita immediatamente da Naike Rivelli. A Dolce Vita infatti aveva spiegato la funzione di supporto ai pazienti del Club fondato insieme alla madre, puntualizzando che: “Cerchiamo di diffondere informazioni corrette sulla cannabis raggiungendo più persone possibili – prosegue- e invitandole a sostenere la causa”.

Dopo le polemiche Ornella Muti è stata raggiunta da Meglio Legale, che le ha regalato un mazzo di fiori con foglie di cannabis ringraziandola per l’impegno.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button