CannabisHigh timesTerapeutica

Cannabis: l’Università di Oxford lancia un progetto di studio da 10 milioni di sterline

univeristà di OxfordLa prestigiosa Università di Oxford lancia un ambizioso programma di studi sui benefici medici della cannabis. Un team di otto ricercatori studierà gli effetti dei cannabinoidi  sul dolore cronico, il cancro e le malattie infiammatorie come il morbo di Crohn. Per la ricerca sono stati stanziati ben 10 milioni di sterline (quasi 12 milioni di euro).

Lo studio è finanziato da un fondo di investimenti di nome Kingsley Capital Partners che, secondo quanto riportato dai media britannici, ambisce ad utilizzare il lavoro di ricerca come primo tassello per la costruzione di un centro globale di ricerca sulla cannabis terapeutica.

Secondo quanto dichiarato dai ricercatori di Oxford la ricerca potrebbe servire anche a mettere a punto nuovi medicinali a base di cannabinoidi per la cura delle patologie che sono oggetto di studio.

La ricerca ha trovato uno testimonial importante nell’attore britannico Sir Patrick Stewart (il capitano Picard di Star Trek), che da due anni cura con la cannabis la grave forma di artrite che lo ha colpito con «risultati entusiasmanti», come dichiarato dallo stesso attore.

Stewart ha potuto curarsi con la cannabis solo perché risiede in California, infatti dal punto di vista legislativo la Gran Bretagna rimane molto indietro anche rispetto alla media dei paesi europei, sia per quanto riguarda la cannabis a uso ricreativo (il cui consumo rimane un reato penale formalmente punibile con il carcere), sia per quanto riguarda l’uso medico.

Sull’Isola infatti l’unico prodotto a base di cannabis legale rimane ad oggi il Sativex, uno spray a base di cannabinoidi senza effetti psicoattivi, ed è prescrivibile solo per i malati di sclerosi multipla. Sono illegali tutti gli altri prodotti medici, come il Bedrocan, che invece contengono concentrazioni psicoattive di Thc.

Lo studio può quindi contribuire anche a permettere un passo avanti politico sul tema, visto che il Partito Conservatore, attualmente al governo, continua ad essere contrario alla cannabis anche per fini terapeutici.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.