High times

Cannabis light: il procuratore della Cassazione chiede di trasmettere gli atti alla Corte Costituzionale

Cannabis light: il procuratore della Cassazione chiede di trasmettere gli atti alla Corte Costituzionale
Il procuratore generale della Cassazione, Maria Giuseppina Fodaroni, ha chiesto durante l’udienza che si è tenuta a porte chiuse di inviare gli atti alla Corte Costituzionale per la decisione sulla commercializzazione della cannabis light.

Cosa significa? Significa che, qualora le sezioni unite della Cassazione accogliessero la richiesta, la questione sarebbe demandata alla Corte Costituzionale; insomma, una decisione che lascerebbe aperto qualsiasi scenario.

Ricordiamo che le sezioni unite della Cassazione sono riunite per decidere sulla possibilità di commercializzare le infiorescenze a basso contenuto di THC, dopo due sentenze di segno opposto.

“L’udienza è terminata da poco”, commenta l’avvocato Zaina spiegando che: “Il Pg ha chiesto la trasmissione degli atti alla Consulta per la illegittimità dell’art. 14 dor 309/90 che qualifica la cannabis tutta come stupefacente e in subordine un nuovo giudizio cautelare in Ancona”, sottolineando di essersi “opposto chiedendo che il ricorso del Pm di Ancona sia rigettato”.

Secondo l’avvocato infatti: “È opportuno che si giunga ad una decisione precisa perché un rinvio alla Corte Costituzionale significherebbe perpetuare per molto tempo una stato di incertezza. È importante però rilevare l’assonanza del Pg con la mia tesi relativa alla totale confusione che vige in ambito normativo”.

Per ora non si conosce ancora il verdetto delle sezioni unite, che è atteso per il pomeriggio o in serata al massimo, ma vi daremo aggiornamenti appena saranno disponibili.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button