High times

Cannabis light: il limite di THC resta lo 0,5%, lo ha ribadito il tribunale di Ancona

 

Cannabis light: il limite di THC resta lo 0,5%, lo ha ribadito il tribunale di Ancona
Tutta la cannabis light sequestrata è stata restituita al commerciante perché la soglia di THC è sotto lo 0,5%. Accade ad Ancona dove nel 2018 era stato effettuato un sequestro presso il canapa shop Mari-ka in corso Garibaldi.

Nella sentenza viene ribadito che l’ormai famosa soglia dell’effetto drogante sia appunto lo 0,5%: “Si rileva come i derivati della cannabis, al fine di sortire un effetto stupefacente, debbano avere un quantitativo minimo di principio attivo tetraidrocannabinolo (THC) pari almeno allo 0,5%”.

Una pronuncia che segue l’orientamento dei giudici del tribunale del Riesame di Genova, che pochi giorni fa aveva stabilito che la cannabis light non può essere sequestrata preventivamente, a meno che non venga provato, tramite analisi a campione, che il THC superi quella soglia.

Il Tribunale del Riesame di Ancona si conferma un tribunale attento, che aveva già applicato la legge”, sottolinea l’avvocato Zaina che ha difeso i negozianti nel procedimento e continua spiegando che: “Nonostante l’annullamento della prima decisione dopo la sentenza della Cassazione Sezioni Unite, ha saputo individuare un criterio corretto che questa difesa aveva sempre sottolineato. Ora speriamo che altri tribunali di Italia prendano esempio”.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button