Cannabis

“Cannabis Japonica”: i rapporti profondi e antichi della cannabis con il Giappone

Un viaggio affascinante e inedito della cannabis nella storia e cultura giapponese

“Cannabis Japonica”: i rapporti profondi e antichi della cannabis con il Giappone

Per festeggiare il decimo anniversario dell’Hash Marihuana & Hemp Museum di Barcellona è in corso una mostra sulla cannabis in Giappone dal titolo “Cannabis Japonica”, un inconsueto e affascinante viaggio tra i legami che la cultura giapponese ha sviluppato nel tempo con la pianta di cannabis.

L’importanza della cannabis in Giappone è testimoniata da una nota storia d’avventura per bambini giapponesi. La storia racconta di una tecnica usata dai ninja per migliorare le loro abilità di salto: il protagonista è uno studente ninja che all’inizio del suo percorso di allenamento pianta un lotto di canapa e si sforza di saltarci sopra ogni giorno. All’inizio non è una sfida, ma ogni giorno la canapa cresce rapidamente così come l’abilità di salto del ninja. E così entro la fine della stagione di crescita il guerriero può ripulire la canapa alta 3 o 4 metri.

Questa storia documenta un’epoca in cui la cannabis “era grande”, poiché con l’avvicinarsi della primavera ogni famiglia rurale piantava da quattro a cinque solchi di semi di canapa. La canapa coltivata era la principale fonte di fibra della famiglia, utilizzata principalmente per realizzare i tessuti. Ed era anche un’importante fonte di reddito dato che i mercanti prediligevano e acquistavano le fibre di canapa più fini. Questa fibra di canapa molto fine, simile alla seta, veniva utilizzata per creare gli abiti più preziosi come i kimono estivi, gli abiti dei samurai e quelli dei sacerdoti shintoisti.

Tutti i tipi di lavori che riguardavano la canapa, dalla semina alla tessitura, erano affidati alle donne. Ciò continuò per tutta l’era Meiji, o periodo del regno illuminato che va dal 23 ottobre 1868 al 30 luglio 1912, un momento storico del Giappone molto importante che comprende i 44 anni di regno dell’Imperatore Mutsuhito.

La mostra “Cannabis Japonica” svela i legami radicati del Giappone con la pianta di cannabis, e soprattutto il suo fondamentale ruolo nella creazione di abiti unici di grande importanza culturale.

L’ingresso alla mostra, visitabile fino al 26 febbraio del 2023, è gratuito.

Tutte le informazioni su www.hashmuseum.com.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button