TerapeuticaVideo

Cannabis ad un malato di Parkinson: pochi minuti e svaniscono gli spasmi

Larry SmithLarry Smith è un ex poliziotto del Sud Dakota, che da vent’anni è affetto dal morbo di Parkinson. I tremori alle mani e gli spasmi gli impediscono di avere una vita normale, influendo anche sulla sua possibilità di parlare, cosa comune a molte persone affette da questa patologia.

In internet gira un video in cui un altro paziente affetto dal morbo di Parkinson, che usa l’estratto di cannabis per curarsi, si reca da Larry per insegnarli come assumerlo. Pochi minuti dopo avere messo una goccia di olio di cannabis sotto la lingua, il suo corpo si rilassa: i tremori quasi scompaiono, riesce a parlare normalmente controllando i movimenti delle mani.

Abbiamo deciso di sottotitolare il video, in modo che possa essere comprensibile per tutti.

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "Google Youtube" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.

Mentre la sua malattia progrediva, sperimentava ogni tipo di trattamento disponibile. Poi ha scoperto la cannabis terapeutica. Sulla sua pagina Facebook ha pubblicato un video in tre parti in cui racconta il viaggio a San Diego, in California, con la moglie Elizabeth: ci era andato per provare il nuovo trattamento, che nel suo Stato non è legale.

Nel video interviene anche il dottor Daniele Piomelli, professore di Farmacologia alla scuola medica UC Irvine, che sottolinea: “È deludente sapere che esiste questo potenziale non sfruttato che potrebbe servire per generare nuovi farmaci, e che questo progresso viene bloccato a causa di problemi finanziari o di questioni politiche. È estremamente frustrante”.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.