alimenti-a-base-di-canapa-610x425

Con la canapa (la pianta più bistrattata, sconosciuta e discussa al mondo), Marzio Barcella, barman di professione e consulente di aziende che lavorano con questa pianta dai mille usi, marito e papà, ha svezzato il suo bambino.
Vegetariani per scelta, Marzio e la moglie hanno optato per lo svezzamento vegetariano del loro ultimo bambino. Nel percorso sono stati seguiti privatamente da una pediatra, che ha loro consigliato il percorso ottimale da seguire.

Insieme a una ricca varietà di frutta e verdura, Marzio e la moglie hanno aggiunto alla dieta del loro bambino l’olio, i semi e il tofu di canapa, l’hemp-fu. Il risultato di questa alimentazione, seguita ovviamente dai genitori in primis, è stato che il bambino, che ha compiuto 1 anno a maggio, non si è mai ammalato.

«Abbiamo condito le pappe del nostro bambino – ci racconta Marzio – che prosegue comunque l’allattamento al seno, con l’olio di canapa a partire dal quinto mese; all’ottavo abbiamo inserito l’hemp-fu e i semi decorticati di canapa frullati nelle pappe. Il risultato è che non si è mai ammalato. Ovviamente questo dipende anche dall’allattamento al seno, in questo senso anche l’alimentazione della mamma è stata adeguatamente curata: anche noi mangiamo i semi di canapa e condiamo le pietanze con l’olio di canapa a crudo».

I semi di canapa, dai quali è estratto anche l’olio, sono un coacervo di nutrienti, un vero e proprio super food: oltre all’elevato contenuto di acidi grassi essenziali polinsaturi Omega 3 (ne contiene circa il 15%) e Omega 6 (circa il 45%), l’olio di canapa contiene la famiglia dei tocoferoli – vitamina E antiossidante – che proteggono i lipidi delle membrane cellulari, principale bersaglio dei radicali liberi.

«I semi di canapa, e quindi anche l’olio, contengono elementi essenziali per una buona crescita del bambino – prosegue Marzio. Penso all’acido gamma linoleico, circa il 4%, che facilita lo sviluppo della capacità di apprendimento e la memorizzazione; favorisce la sintesi delle prostaglandine, ossia ormoni localizzati, i quali calmano i processi infiammatori dell’organismo e le alterazioni del sistema immunitario rinforzandolo, favorendo l’omeostasi cellulare, quella capacità, da parte delle cellule, di mantenere l’equilibro. Per questo motivo abbassa i rischi di tumore. Inoltre, per un corretto equilibrio ormonale, ricerche mediche confermano che è necessario assumere gli acidi grassi essenziali Omega 6 e Omega 3 – di cui i semi di canapa sono ricchissimi – in rapporto 3:1. La maggior parte degli oli vegetali non contiene questo rapporto ottimale e tende a promuovere l’accumulo di prodotti intermedi che ostacolano il metabolismo degli acidi grassi. È per questo che io e mia moglie abbiamo scelto l’olio di canapa al posto di altri oli vegetali».

L’olio di canapa, ottimizzando la risposta del sistema immunitario come prevenzione, può essere considerato un “vaccino” nutrizionale: se assunto quotidianamente, protegge dalle malattie metaboliche, arteriosclerotiche, vascolari e cardiovascolari. Ne è stata inoltre dimostrata l’efficacia per la cura del diabete, artrosi, artrite reumatoide, sindromi ginecologiche e neurologiche, psoriasi, eczemi e micosi, pneumopatie, depressione.

«Per una persona, e in particolar modo un bambino, che ha scelto la dieta vegetariana, i semi di canapa sono un alimento perfetto anche perché, a differenza di tutte le altre specie vegetali, contengono tutti gli amminoacidi essenziali», conclude Marzio.

Lo svezzamento del bambino con i semi di canapa e derivati ha tempi e dosi precise.
Si può iniziare a introdurre nella dieta, a partire dal quinto mese del bambino, 1 cucchiaino da caffè di olio di canapa in due pappe al giorno. Dall’ottavo mese è consigliato introdurre anche l’hemp-fu di canapa frullato nelle pappe, oppure 1 cucchiaio grande di semi di canapa decorticati in due pappe al dì.

Giulia Landini
Fonte: www.style.it





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.