Totalmente indipendente perché staccata dalla rete del gas e da quella elettrica, è una casa fatta quasi interamente in canapa per garantire prestazioni energetiche e salubrità, e da pannelli solari per sfruttare il sole del paese.

È il prototipo di un’abitazione creata in Marocco da un gruppo di studenti all’interno del progetto “Solar Decathlon”, un concorso organizzato dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti e dal Centre de recherche en Energie solaire et Energies nouvelles del Marocco per incoraggiare la costruzione di edi ci a energia solare.

L’abitazione prende il nome di SUNIMPLANT, è di 90 metri quadrati realizzati con canapa proveniente dalla zona e bio-resine a base vegetale e altri materiali locali non sintetici e utilizza 24 pannelli solari fotovoltaici. Per realizzarla servono 120mila dollari, un costo che è meno della metà rispetto agli altri progetti presentati.

Le caratteristiche principali sono la doppia facciata, creata mescolando canapa, terra, pozzolana e calce, il fatto che i biocomposti siano stati prodotti con la tecnologia dell’iniezione sotto vuoto e i 24 pannelli fotovoltaici semi essibili che sono stati ottimizzati per una perdita massima del 40%. Sono curvi e arricchiti da paglia di canapa che protegge il retro dei pannelli dal calore estremo, mentre il vetro ad alte prestazioni è prodotto della società francese Saint Gobain. Il team è stato guidato da Monika Brümmer, architetta tedesca con grande esperienza nella bioedilizia in canapa e già co-fondatrice di Adrar Nouh, che ha contribuito alla progettazione architettonica e allo sviluppo del materiale in canapa. L’abitazione, progettata per le regioni rurali, ma che potenzialmente può essere adattata agli ambienti urbani, con «l’involucro cilindrico dell’edi cio circolare e un’esposizione minima dei 24 pannelli esterni, o re un comfort interno grazie a uno smorzamento e uno sfasamento termico ottimali e all’osmosi dei componenti della formulazione in canapa», ha sottolineato la Brümmer.

Fonte: canapaindustriale.it





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.