Sono passati solo pochi mesi ma la legalizzazione della cannabis in Canada ha già prodotto grandi risultati economici. Era il 17 ottobre 2018 quando i primi dispensari dove poter acquistare legalmente erba aprivano i battenti ed ora, ad appena nove mesi e mezzo di distanza, sono quasi dieci mila i posti di lavoro nel settore, con un giro di affari complessivo che ha raggiunto i 4,2 miliardi di dollari canadesi.

Secondo i dati prodotti dall’agenzia Statistics Canada, sono attualmente 9.200 le persone che lavorano nel settore della cannabis legale, in aumento vertiginoso rispetto ai 2.630 del 2018 e i 1.438 del 2017, quando la cannabis era legale solo per uso medico. Nel frattempo, il numero di aziende del settore in possesso della licenza federale è diventato di 175, rispetto alle 83 dell’anno precedente e le 37 del 2017.

Il giro di affari totale del cannabusiness canadese ha raggiunto i 4,2 miliardi di dollari (pari a 2,86 miliardi di euro), quasi il doppio dei $ 2,5 miliardi conteggiati nell’anno fiscale 2018 e sei volte di più dei 704 milioni del 2017. Anche la spesa per gli investimenti è cresciuta rapidamente con 233 milioni spesi nel 2018, rispetto ai 46 milioni dell’anno precedente.

L’agenzia statistica nazionale canadese ha anche affermato che i produttori autorizzati hanno venduto 46 tonnellate di cannabis nell’anno fiscale 2018, aumentando in media i ricavi del 92% nel 2018 e di un ulteriore 52% tra gennaio e aprile del 2019.

Secondo Statistics Canada il 60% dei lavoratori del settore è impiegato nelle attività di coltivazione, raccolta, lavorazione ed amministrazione della cannabis legale, il 20% in attività di imballaggio, marketing, vendite e spedizioni ed un altro 20% in attività di garanzia della qualità, ricerca e sviluppo, sicurezza, ingegneria e manutenzione generale.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.