HipHop skillz

Campania-Sanremo sola andata

rocco-hunt-clementino

Sono tra i venti big che concorreranno per la vittoria del Festival di Sanremo 2016; Rocco Hunt ha già calcato il palco dell’Ariston, nell’edizione 2014, sbaragliando la concorrenza delle Giovani proposte. Per Clementino si tratterà dell’esordio assoluto, seppure negli scorsi anni pare sia andato molto vicino a partecipare anche lui. Una scelta per nulla casuale, figlia di quanto i due hanno raccolto nel tempo, specialmente nella loro Regione di origine.

Big

Per quanto stia provando a dare un tocco di modernità alla vecchia kermesse, Carlo Conti ha raffazzonato anche per quest’anno una lista di partecipanti che è una accozzaglia di vincitori di talent, partecipanti ad X-Factor, protetti di Maria De Filippi, figli d’arte e cariatidi che non vendono dischi da decenni. Non è il meglio della canzone italiana, né un riconoscimento per chi ha fatto le migliori cose in questo 2015. Nell’ottica di svecchiamento a tutti i costi non poteva che rientrare anche il rap, oramai assurto a «genere giovanile» per eccellenza anche nella televisione generalista. E se tra un Lorenzo Fragola, i Dear Jack e gli Stadio vi capiterà di ascoltare la performance di Clementino e di Rocco Hunt e non di altri rapper mainstream, la motivazione risiede in quello che i due rappresentano, da qualche tempo, per gli ascoltatori che ne condividono l’idioma campano.

Il nuovo video di Rocco Hunt con Neffa, anche lui in gara a Sanremo 2016

A Clementino, lo scorso anno, non andò proprio giù l’esclusione da Sanremo. “Tayone ed io abbiamo presentato una canzone, ma non è stata scelta“, scriveva sul profilo Facebook, “Considerati i partecipanti – Platinette e i Soliti Idioti – forse è meglio così. Sono un cantante, non un comico!“. Dal canto suo Rocco Hunt, dopo la sbornia del successo ed un nuovo disco ufficiale, “SignorHunt“, ha l’occasione di confermarsi stavolta in lizza contro i big. Per questi due ragazzi, insomma, Sanremo è diventata un’aspirazione ed un’opportunità troppo ghiotta per diffondere un messaggio che, giurano, non sarà banale.

Appartenenza

Clementino e Rocco sono riconosciuti a livello nazionale come ottimi performer. Negli ultimi anni hanno suonato dovunque e rilasciato featuring per dischi provenienti da tutta Italia: non sono propriamente un fenomeno circoscritto alla Campania, dunque, ma il loro successo è legato a doppia mandata con la terra che gli appartiene e di cui vogliono cantare su quel famoso palco. Ogni instore dei due organizzato sul suolo campano fa numeri incredibili, per non parlare dei concerti di piazza che li hanno coinvolti, oramai sdoganando il rap anche nelle feste di paese.

“Ghiacciai”, il video dove Clementino ospita Ntò su beat di Fritz da Cat

Sono gli idoli dei ragazzini e sono canticchiati dagli adulti: la teatralità, la componente melodica che hanno accentuato col tempo e il linguaggio informale, spesso retaggio dello slang di strada, hanno fatto di loro il nuovo fenomeno musicale tra Napoli e gli altri capoluoghi. Rocco e Clemente cantano spesso di rivalsa e di background difficili e non si sognerebbero mai l’ambiguità nei confronti della camorra, che è propria dei cantanti neomelodici partenopei, di cui hanno fortunatamente preso il posto negli iPod dei giovani ascoltatori. Perseguono nel solco della tradizione artistica campana, adattandola agli stilemi dell’Hip Hop: per questo sono stati riconosciuti come più credibili rispetto ad altri rapper, magari più nazionalpopolari, ma che mai si sono identificati con il proprio folclore.

Aspettative

Per la prima volta due rapper sono in gara nella più famosa rassegna musicale italiana. Entrambi concorreranno con un inedito: “Wake Up” per Rocco Hunt e “Quando sono lontano” di Clementino. “Canterò con la forza del Sud e di tutti gli emigranti nel mio cuore” ha scritto sui social il più anziano dei due, mentre il giovane salernitano non ha anticipato nulla sulla sua canzone in gara, sebbene il titolo possa preannunciare un invito a svegliarsi, ad aprire gli occhi, da parte di chi viene visto come il fratello maggiore di gran parte dei ragazzini meridionali.

Non sono in discussione le caratteristiche del brano vincente-tipo a Sanremo e se dovessimo fingerci allibratori daremmo a Clementino e Rocco Hunt poche probabilità di vittoria. “Nu Juorno Buono” vinse perché apparentemente fresco e giovanile, ma è fuori di dubbio che fosse un brano buono e generico con cui valicare limiti e generazioni. Il Festival di Sanremo è l’ambente adatto per dare maggiore credibilità al genere tutto con brani pregni di coraggio e mordente e non con pillole indorate per il grande pubblico, ma ci sono i presupposti perché i due portino sul palco dell’Ariston, oltre alla straordinaria e risaputa tenuta del palco, il forte senso di identità e di responsabilità nei confronti dei propri ascoltatori.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio