cannabis

Negli Stati Uniti il business del secolo è senza dubbio rappresentato dalla vendita della marijuana e dei prodotti a base di cannabis in quei Paesi statunitensi che hanno legalizzato l’uso dei cannabinoidi.

I proventi ricavati dalla vendita della marijuana ammontano a una cifra a dir poco considerevole: 3,5 miliardi di dollari. Di fronte a dati di questa portata, sono proliferate le indagini di mercato finalizzate a raccogliere utili informazioni su cosa fa tendenza nel settore in vertiginosa crescita dei prodotti che contengono marijuana. Conoscere i gusti degli acquirenti permette, infatti, di orientare la produzione e la vendita nella direzione indicata dai consumatori, senza correre il rischio di compiere scelte avventate che potrebbero rivelarsi fallimentari.

Le indagini di marketing hanno evidenziato un forte e diffuso interesse da parte della popolazione per i prodotti di questo tipo, infatti il 57% delle persone ha mostrato uno spiccato interesse per cibi o tisane con effetti rilassanti e terapeutici a base di cannabinoidi, il 50% degli intervistati, su un campione di 1000 persone, ha manifestato il desiderio di poter comprare questi prodotti direttamente al supermercato. Sono emersi, inoltre, altri aspetti che evidenziano come l’uso dei cannabinoidi sia diventato un vero e proprio rito sociale, infatti, il 41% degli intervistati ha espresso il desiderio di partecipare a eventi come party o matrimoni, in cui si fa uso di marijuana, un riconoscimento, dunque, della valenza socializzante e della funzione aggregativa di un fenomeno di costume radicato e diffuso.

L’indagine è stata promossa dalla Omnicom Group che ha lanciato la maxi-operazione di mercato “Rebranding marijuana” per dare maggiore impulso alla vendita dei prodotti a base di marijuana che, senza dubbio, frutteranno guadagni miliardari alle aziende produttrici e, nello stesso tempo, implementeranno il gettito fiscale, contribuendo a rimpinguare le già floride casse degli Stati che hanno legalizzato la marijuana. I prodotti più richiesti sono legati all’alimentazione e alla cosmesi.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.