Un booster per definizione è uno “stimolatore del metabolismo” della pianta. Un booster agisce indipendentemente dai nutrienti, consentendo al sistema vitale della pianta di lavorare sempre a livelli ottimali e, al tempo stesso, non deve lasciare tracce o residui. Lavora influenzando i diversi sistemi vitali della pianta, come ad esempio innescando reazioni desiderate (come una risposta autoimmune da parte della pianta) o aumentando la produzione di specifici oli essenziali e alcaloidi.

Cosa dovrebbe fare un booster
Innanzitutto, prima di scegliere quale booster comprare, leggete attentamente l’etichetta del prodotto: un booster non deve contenere al suo interno macro elementi primari (N, P, K). Un prodotto che contenga uno o più degli elementi sopra elencati è semplicemente un nutriente addizionale. Il problema, quando si utilizzano questi prodotti, è che si va ad agire solo su una parte del ‘sistema pianta’ ignorando tutto il resto. La miglior maniera di incrementare qualitativamente e quantitativamente un raccolto è di stimolare tutto il sistema della pianta. Un booster dovrebbe permettere alla pianta di metabolizzare l’energia in maniera più semplice, più rapida e continuativa. In questo modo la pianta avrebbe tutta l’energia necessaria per: produrre fiori o frutti e farli maturare in maniera vigorosa, svolgere una più rapida ed efficiente fotosintesi, immagazzinare e rilasciare in maniera appropriata elementi come gli amidi. Un booster dovrebbe essere in grado, simulando specifici fattori di stress, di indurre la pianta ad aumentare la produzione di alcaloidi, di oli essenziali e di generare fiori o frutti più compatti e pesanti, infine di influenzare il modo in cui i composti strutturali e chimici sono disposti in modo tale che le cellule diventino più grandi e gli oli essenziali diventino più densi.
Per fortuna esistono già due prodotti in grado di fare tutto questo.

CANNABOOST Accelerator e BioBOOST
CANNA Research, il reparto sviluppo e ricerca di CANNA, ha sviluppato due boosters: BioBOOST e CANNABOOST Accelerator. BioBOOST è totalmente organico, CANNABOOST ha in più un elemento inorganico ma puro. BioBOOST agisce in maniera più lenta ma è la soluzione ideale per coloro che vogliono coltivare in maniera 100% organica e completare così la linea BIOCANNA.

La componente essenziale di entrambi i prodotti sono le oligo-saccarine, che sono il risultato della rottura di bio-componenti. Essenzialmente le oligo-saccarine sono piccole catene proteiche e catene di pareti cellulari che imitano il funzionamento di enzimi, ormoni e regolatori della crescita. Le oligo-saccarine stimolano aspetti chiave in una pianta come il suo sistema immunitario (che si attiva e agisce in funzione preventiva), gli alcaloidi e la produzione di oli essenziali. Inoltre influenzano la sintesi proteica permettendo alle cellule di diventare più dense e compatte ed innescano fortemente il gusto “organico” nei componenti vegetali coltivati.

La differenza nel nutrire le vostre piante, non si basa su quanti prodotti diversi usate ma su ciò che usate: con CANNABOOST e BioBoost potrete avere in unico prodotto il booster di cui avete bisogno.

Maggiori informazioni su www.biocanna.it.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.