Il venerdì nero o meglio il Black Friday cade l’ultimo venerdì di novembre. Come tutti sanno si tratta dell’ennesima consuetudine importata dagli USA dove, il giorno dopo il Ringraziamento, i negozi offrono super sconti per lanciare lo shopping di Natale. Una tradizione nata negli anni Sessanta e che con Internet ha raggiunto il massimo della sua popolarità fino a prolungarsi nel tempo per sfruttare al massimo il picco dei consumi: è così che sconti e offerte speciali sono arrivati a trascinarsi lungo tutto l’arco della settimana che precede il “gran giorno”.

In Italia questo appuntamento con la corsa febbrile allo shopping si è diffuso solo da qualche anno e sono sempre di più le persone che vi partecipano; si stima che siano quattro volte tanto rispetto al 2014, così, mentre questa tendenza consumistica spopola, il pianeta ne paga il conto … Il Black Friday è letteralmente un venerdì nero per il clima e la biodiversità. Presto sarà troppo tardi, ma ora è ancora possibile cambiare molte cose per ritardare il cambiamento climatico. Il futuro del pianeta, il tuo futuro, il futuro dei nostri discendenti, dipendono dalle lotte che stiamo combattendo oggi.

Climate Friday (#ilestencoretemps#citizensforclimate) è l’iniziativa lanciata in Francia e ripresa in diversi Paesi (in Italia sotto l’hashtag #siamoancoraintempo) che invita a reagire con azioni ostinate e contrarie a questo comprare irresponsabile e forsennato. Nello specifico a coloro che aderiscono alla campagna si chiede di:

boicottare Amazon;
– evitare di comprare online;
– fare la spesa in mercati di produttori locali;
evitare gli sprechi, comprare in maniera responsabile e secondo reali esigenze;
– utilizzare biciclette e trasporti pubblici;
– evitare di usare l’aereo;
ridurre (evitare del tutto sarebbe meglio) il consumo di carne.

Oltre a questo, noi di Dolce Vita, quest’anno abbiamo rifiutato campagne promozionali di aziende del settore cannabis che volevano promuovere iniziative commerciali per il 23 novembre. Insomma, è chiaro da che parte stiamo noi, e voi?





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.