Earl grey ipaLa voglia di scoprire qualcosa di nuovo, ci spinge questa volta verso una delle nostre destinazioni preferite, Olanda, precisamente Kamperland ultima lingua di terra immersa nel Mare del Nord, dove ha sede il Birrificio Emelisse che sin dal 1998 produce birre artigianali in continua evoluzione; al momento si contano circa una cinquantina di birre prodotte, alcune davvero interessanti.

La prima birra si chiama Emelisse Earl Grey Ipa, nata dalla collaborazione con il birrificio Marble di Manchester UK dove è stata prodotta, in quanto birra “one-shot”. Il tè Earl Grey ha sostituito in parte il luppolo, infatti la birra trasmette sensazioni olfattive straordinarie di frutta esotica, pompelmo, menta e resina di pino, e alla fine profuma come un buon tè caldo marocchino. Ma il bicchiere suda, la birra è fresca, la schiuma bianca e persistente, il colore è ambrato caldo, sembra quasi di masticarla questa birra, mediamente alcolica 6,8%, è come un frutto maturo tipo mango, pesca, ananas ma scivola con quella buona dose di oli essenziali che lasciano la bocca fresca e appena amaricata… ne vuoi subito un altro sorso… straordinaria!

La seconda birra che conosceremo è la Emelisse Tipa che sta per triple Ipa. La Tipa è una birra di 10% alc. di quelle che pensi che potrebbe metterti al tappetto e invece no, il bicchiere è di color arancio carico con schiuma dello stesso colore e molto compatta a formare un vero cappello persistente. Siamo in presenza di una luppolatura americana in dosi massicce di Chinook, Simcoe, Cascade e Amarillo che esaltano gli agrumi e l’uva, il caramello e la resina di pino. Birra molto bilanciata e raffinata…Cheersmate!!

Junkaos aka l’Hop non è mai Trop





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.