Un investimento da 18,8 milioni di euro: è stato annunciato dalla start up francese Quantum Energy, che utilizzerà canapa coltivata localmente per produrre metano e idrogeno come biocarburanti e fonti di energia.

Dalla canapa è infatti possibile ottenere biocarburanti performanti e soprattutto ecologici, anche nel metodo produttivo. Parliamo dell’etanolo, lo stesso per cui Ford aveva predisposto la Hemp body car nel 1941, del biodiesel, o anche di metano e idrogeno che sono al centro del nuovo progetto imprenditoriale.

E la prima ragione per un’operazione di questo tempo è fortemente ambientale, visto che stiamo continuando a bruciare combustibili fossili che aumentano i livelli di CO2 nell’atmosfera. Un altro settore in cui la canapa potrebbe essere utilissima contro le emissioni nocive, come già dimostrato, ad esempio, nel settore dell’edilizia.

L’impianto, che sarà situato a Trangé, nel nord-ovest della Francia, è basato sulla tecnologia della pirogassificazione, che consiste nel riscaldare la biomassa ad alte temperature in presenza di una piccola quantità di ossigeno, convertendo in questo modo il materiale in gas e producendo allo stesso tempo anche CO2 e calore. Un processo senza sprechi che elimina anche i residui che risultano invece da altri metodi di lavorazione.

L’azienda ha sottolineato che si rifornirà di canapa locale entro un raggio di 35 chilometri dal suo impianto, a partire dalla cooperativa Fermiers de Loué, che fornisce inizialmente la biomassa, anche se a regime servirà una coltivazione di 1000 ettari per il funzionamento dell’impianto.

Si ricaveranno metano, che sarà venduto a Gaz Réseau Distribution France, il distributore esclusivo di gas naturale in Francia e il principale distributore in Europa, e idrogeno, che secondo i piani dell’azienda sarà convertito in elettricità per alimentare autobus e treni.

Fonte: canapaindustriale.it





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.