Caratterizzato da diverse proprietà che lo rendono un prodotto efficace in molti utilizzi, il bicarbonato di sodio è utile per disinfettare, sbiancare e anche come cosmetico.

Presente in quasi tutte le case sotto forma di polvere bianca cristallina, molto fine, il bicarbonato di sodio viene utilizzato frequentemente per la pulizia della casa ma in pochi sanno che può essere un ottimo aiuto anche per le nostre piante e il nostro orto.

Questa sostanza è formata da una miscela di sali alcalini che creano un ambiente ostile e sfavorevole per svariate malattie fungine che potrebbero colpire le nostre piante, come l’oidio e il peronospora, e anche alcune specie di parassiti, come la cocciniglia, e proprio per questo motivo è un valido e consigliato fungicida naturale.

È importante sapere che bisogna evitare il contatto del bicarbonato con il suolo perché potrebbe diventare tossico e compromettere la vita delle piante. Quindi va utilizzato solamente tramite un nebulizzatore e spruzzato sulle foglie. In questo modo si aumenta il pH fogliare provvisoriamente, senza particolari controindicazioni, creando un ambiente ostile per la crescita dei funghi.

Preparare questa soluzione è abbastanza facile, bisogna mescolare semplicemente l’acqua con il bicarbonato. La proporzione è di un cucchiaio in un litro d’acqua abbondante, mentre la quantità ovviamente varierà in base al numero di piante da trattare. Questo preparato inoltre va utilizzato al momento altrimenti rischia di perdere efficacia.

Pronta la soluzione va inserita in un nebulizzatore e, dopo aver eliminato le foglie e i rami in eccesso, si può procedere con la nebulizzazione in modo omogeneo nelle foglie, partendo dal basso.

Questa miscela va usata con molta moderazione, quindi non quotidianamente e nemmeno in maniera continuativa perché come accennato sopra potrebbe compromettere la vita delle piante. In pratica è possibile utilizzarla ogni 15 giorni per prevenzione, nei periodi in cui le piante hanno più probabilità di ammalarsi, e due volte a settimana per le malattie in corso. Non va fatta l’operazione nelle ore calde perché si rischia di bruciare le foglie.

Infine, dato che il bicarbonato di sodio può essere tossico se a contatto con suolo e radici, può diventare un grande alleato per eliminare le piante indesiderate, in particolare quelle che si creano tra le fughe del pavimento del terrazzo o balcone. È sufficiente spargere il bicarbonato tra una piastrella e l’altra e sarà definitivamente risolto il problema senza dover utilizzare prodotti chimici.

La prevenzione è la migliore strategia per avere piante sane e vigorose, in questo caso l’aiuto di ingredienti naturali, economici ed efficaci è una soluzione vantaggiosa e sostenibile preferibile ad altri trattamenti.

a cura di Acirne





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.