BiancolellaA Ischia la coltivazione della vite ha radici profondissime che risalgono fino ai Romani, ma le fortune legate all’affermazione dell’isola come meta turistica hanno ridotto drasticamente le superfici vitate negli ultimi decenni.

Tuttavia questo ha permesso che le aziende si concentrassero sulla produzione di qualità piuttosto che sulla quantità, mantenendo vive le tecniche produttive tradizionali: una coltivazione quasi eroica, arroccata sui ripidi pendii dell’”isola verde”, incentrata su uve a bacca bianca, tra le quali la autoctona Biancolella da cui l’omonima DOC.
L’azienda più famosa e celebrata dell’isola è sicuramente l’ottima D’Ambra, ma abbiamo assaggiato con straordinaria soddisfazione i vini di un’altra realtà storica: Cenatiempo e in particolare il loro Biancolella Ischia DOC Kalimera 2014.
Fondata nella prima metà del secolo scorso, l’azienda conserva un’impostazione familiare che e il legame con la storia, rappresentato in modo emblematico dalla cantina del ‘600, un’opera stupenda scavata nella collina di Kalimera.

Colore giallo oro luminosissimo. Al naso ci ricorda che è un vino d’isola, del mare, pieno di note mediterranee: fiori d’arancio, fiori bianchi, note speziate di macchia mediterranea ma anche una sensazione minerale lunghissima e affascinante, quasi salmastra. In bocca è pieno, morbido il giusto, nonostante un’acidità e una sapidità incredibilmente vivide.

Inutile dire che una di queste bottiglia non aspetta altro che incontrare antipasti e primi piatti di mare, anche rossi come gli spaghetti allo scoglio, naturalmente da assaporare affacciati sullo splendido panorama delle isole del golfo di Napoli.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.