img1

Nonostante la sua giovane età è già popolare e il suo successo non può che aumentare. Benny Page inizia a 12 anni ad avvicinarsi alla musica per poi appassionarsi alla d’n’b. Nel 2004 sfodera la sua prima release “Turn down the lights” e da quel momento è tutto un crescendo per il giovane Dj.

Hai detto di esserti innamorato della d’n’b sentendo queste 2 canzoni “Calling all the people” e “Worries in the Dance” come fai a ricordarle ancora? In che modo ti hanno ispirato?
Ricordo di aver sentito la jungle per la prima volta e di essermi stupito di quanto fosse diversa da qualsiasi altro tipo di musica che avevo ascoltato prima, aveva i bassi potenti e un sacco di groove nonostante fossero così veloci, amo queste tracce ancora oggi…

E’ una fortuna che Shy FX abbia sentito dj Bailey, mentre suonava una tua track, e ti abbia chiamato per poi prenderti sotto la sua etichetta Digital Sounboy. Si può dire che questo è stato il tuo salto di qualità?
Ho avuto un po’ di fortuna ad essere coinvolto con la Digital Soundboy, ed è sicuramente stato il punto di svolta nella mia carriera, era un gran momento per me e significava che avrei dovuto fare un passo avanti e giocarmela… imparo cose nuove ogni momento in quello che faccio e non smetterò mai di imparare.

Aphrodite ha spinto i tuoi primi remix ed è stato un ottimo modo per far ascoltare la tua musica… come mai hai deciso di mixare proprio i suoi pezzi? Che rapporto avete adesso?
Penso che Gavin Aphrodite sia molto professionale, quando lo vedo in giro parliamo spesso e quando lo vedo suonare è sempre uno spettacolo e si vede che si diverte ancora. Il remix è stato prodotto dalla compagnia di distribuzione di vinili, che si chiamava Nu-urban, per la quale lavoravo.

Qualche anticipazione sui tuoi progetti futuri…
Sto sempre lavorando sulla musica sia d’n’b sia 140BPM, sto lavorando ad un mix cd per la Digital Soundboy che sarà fuori nei prossimi mesi… occhio allo space!

Acirne

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.