volantino contro repressione cannabis scuola como“Invece di cercare di combattere il narcotraffico nei luoghi dove veramente è possibile combatterlo, nel XXI secolo ancora si preferisce entrare con i cani antidroga nelle scuole, a perquisire studenti minorenni per punirli in maniera spropositata, compromettendo anche seriamente il loro futuro”.

E’ questo il testo del volantino distribuito dall’Unione degli Studenti della Lombardia dopo la nuova ondata di blitz dentro agli istituti scolastici alla ricerca di droghe tra gli studenti. Evidentemente esasperati dalle continue incursioni, che già lo scorso anno portarono alla sospensione di 18 ragazzi, gli studenti hanno proclamato per domani 23 aprile un’assemblea pubblica per “discutere del tema e fare un atto di denuncia pubblica per chi continua a voler più repressione e controlli nelle scuole”.

La presa di posizione degli studenti lombardi arriva al culmine di un anno scolastico che sta facendo segnare livelli forse mai raggiunti di controllo e repressione nelle scuole italiana. Sempre più spesso si legge, infatti, di blitz condotti da agenti che con l’utilizzo di cani antidroga perquisiscono bagni, aule, cortili scolastici e pullman pieni di alunni in partenza per le gite d’istruzione. Operazioni che, come sottolineato dagli studenti di Como, spesso hanno il solo risultato di provocare sospensioni e bocciature agli studenti, anche solo per il possesso di un grammo di droghe leggere.

Questi tipi di interventi – che spesso sono richiesti dagli stessi direttori d’istituto – sembrano utili solo ad alimentare una retriva e sbagliata idea di sicurezza e tutela dei minorenni. E’ infatti ovvio che, anche per un adolescente, non vi è alcuna difficoltà a trovare qualsiasi tipo di sostanza a scuola, al parco, o nelle piazze della propria città. Sicuramente più utile sarebbe l’attivazione nelle scuole di progetti di “riduzione del danno”, con l’obiettivo di spiegare ai ragazzi i rischi connessi all’utilizzo delle varie sostanze e le precauzione da adottare nel caso si scelga di utilizzarle. Non sarebbe niente di rivoluzionario, visto che si fa in molti paesi europei. Per questo quella l’assemblea promossa dagli studenti di Como rappresenta un’occasione importante per rivedere e ripensare la prevenzione nelle scuole, sperando che anche qualche adulto abbia l’umiltà di ascoltare.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.