HipHop skillz

Bassi Maestro Feat. Ghemon, Marco Polo – Per la mia gente (txt)

 

Yo yo yo yo, è così, questo è lo spettacolo, Bassi, Ghemon!

Bassi Maestro:
Cieli troppo grigi sulle nostre teste,
giornate di dicembre troppo fredde,
quelle d’estate troppo poco fresche,
questa è la mia gente,
che si spacca di lavoro per le briciole o per niente,
che spacca il cuore in due per essere in due posti contemporaneamente,
fa mangiare due famiglie e segna due presenze,
una per i soldi, una per gli amori di sempre
troppa orgogliosa per contare assenze,
la mia gente in magazzino e poi in pausa pranzo,
morale basso struggle per il poco che è rimasto,
per ogni treno che è partito ce n’è un altro guasto,
lo sa bene chi ci è salito ed è arrivato in alto,
chi ha rispetto delle regole,
chi è forte ma ha rispetto del più debole,
chi lotta col suo demone.
Lo sa che Ghemon è questione un po’ d’amore proprio,
sopratutto d’onore,
niente lutto o dolore.

Rit.
Questa va per la mia gente che ha superato mille difficoltà,
e che cammina con la testa in alto e sa che ce la farà,
per chi è venuto da lontano e sempre in controvento e non si volterà.
Io non mi spezzo,
io non mi piego,
io non ritorno mai indietro,
questo è il suono delle nostre città!

Ghemon
Tocca fare con lo stretto necessario
niente prove, niente quinte,
inizio 9, fine 17 (5)
a parte qualche straordinario,
piove, il sole finge,
cielo rimane cieco,
devo andare il tempo stringe,
ho il furgone messo di sbiego,
c’è traffico NASCAR
tocca essere
questa vita lascia,
soltanto qualche settimana per sentirsi un pascià,
tu spendi la tredicesima a Sharm, (El Sheik)
poi ti stendi e lei riaffila l’ascia,
pure se giochi col bilico,
non smetti di lottare,
infatti questo è lo spirti,
non smetti di crederci
pure se il tempo è critico,
non smetti di aspettare,
perché il destino è ciclico,
se ti trovi, in quello che ti sto dicendo,
stai ridendo, io e te siamo la stessa gente,
diversi fuori, ma uguali dentro.
Prendo dal male e dal bene dipendo,
so quello che sono, scelgo chi divento!

Rit.

Ghemon
E’ il blu, che rompe il grigio,
è rendez-vous
chi in alto sta, non guarda giù,
è il blu,
di un pomeriggio da rendez-vous,
chi è già nel crew,
si gode il blu!
E’ il blu, che rompe il grigio,
è rendez-vous
chi in alto sta non guarda giù,
è il blu,
di un pomeriggio da rendez-vous,
chi è già nel crew,
si gode il blu!
E’ il blu!

Rit.

Bassi Maestro Feat. Ghemon, Marco Polo - Per la mia gente (txt)



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio