HipHop skillz

Bassi Maestro – Dedicated (txt)

E’ stato un flash: prima con i mix e gli scratch, ho conosciuto l’hip hop prima ancora del rap; quella spinta dal di dentro verso su, un groove, la fotta, la competizione dare sempre di più; si fa’ presto scrivi un testo poi due, poi sei, cambio una parola preferisco in italiano il rap è ciò che sei… E dietro al banco coi fumetti, scrivevo pezzi, facevo scherzi, momenti che poi vanno persi. Coi Public Enemy e la roba più hardcore, saltavo scuola per andare in magazzino giù da Vito War; vinili coi primi stili: Onda Rossa, Isola Posse e Dee Mo’ che a risentirlo sento i brividi, le prime jam in Pergola assieme a Ciri, d’inverno fare cypha col whisky ci teneva vivi; conobbi Esa che per me era un mito, gli OTR, Dj Enzo, Sean e Zippo, non ho finito! Erano gli anni dei demo in cassetta prima ancora che gli Articolo avessero un’etichetta; 93: cominciavo a far parlare di me, stavo a Bologna e c’era il Ragio ad ogni jam e con Word si parlava dei Lords, i tempi erano quelli che se volevi Aelle passavi a Feltrinelli; beccavo Gruff e Kaos, ore di studio ad allenarmi sopra i piatti e a fare beats ma non c’era il mouse. Nel 95 nacque MixMen, smazzavamo i primi tape, Dj Vigor, Dj Double S, The next One, Miky e Mauri, vi siete persi i live più potenti e gli scazzi più bastardi. Ma è quando penso a Zeta e al momento che ci siamo conosciuti che la storia è diventata seria, le prime produzioni del Team con Davucci nei live, l’apertura per i Cypress Hill…Quando suonavo al Tunnel di Milano, puntello al sabato, beats nell’autoradio, ci salutavamo con pugno e stretta di mano, molti studiavano ma in molti già lavoravamo, se non ti è ancora chiaro, prima che i Balordi uscissero col demo e prima che Tormento e Fish diedero quello che credo per la memoria storica sia uno dei più grandi contributi al rap italiano..L’Area Cronica! I primi tour su e giù da nord a sud, certe cose non le scorderò più, certe facce che vivono in altri mondi lontani, alcuni sono ancora sani ma c’è chi si è fottuto con le proprie mani. Mi sa che il resto lo recuperi da qualche vecchio tape o da una fanza nei primi numeri. C’è qualche nome che nessuno già ricorda man….

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button