L’estate è per eccellenza la stagione dei festival musicali la cui attrattiva sta tanto nella line up, cioé la proposta dei nomi in cartellone, quanto nella location in grado di offrire il giusto contesto per un’esperienza da ricordare.
Il Bababoom, giunto l’ottava edizione, è forte su entrambi i fronti, ragione per cui noi di Dolce Vita lo sosteniamo come media partner.

Dal 13 al 20 luglio sulla spiaggia di Marina Palmense, nel comune di Fermo, si terrà anche quest’anno il consueto e imperdibile evento reggae guidato dallo slogan “Peace through music” (in italiano: “Pace attraverso la musica”), tanto per mettere in chiaro fin da subito la sintonia con i valori insiti nella cultura reggae.

A dare il giusto ritmo alle sei giornate sui diversi palchi si alterneranno le leggende della storia della musica giamaicana e il suo presente, nonché l’eccellenza del reggae italiano e le nuove tendenze. Tra i nomi in programma Morgan Heritage feat. Jemere Morgan, Johnny Osbourne, Sud Sound System, King Shiloh Sound System, Bunna (Africa Unite), Shakalab e Forelock & Arawak.

Ma non finisce qui perché oltre al reggae ampio spazio verrà dato anche alla scena hip hop con Ensi e altri artisti, che vi lasciamo il gusto di scoprire da soli, a mantenere alto il livello del cartellone.

Oltre alla proposta musicale durante tutto il festival saranno organizzate numerose attività: Yoga e Bagni di suono, Street Art Ehxibition, Space Buddha (area relax e massaggi), Babyboom (area bimbi con animazione), Space Juggling (area arti visive e giocoleria), chiacchiere con gli artisti, proiezioni, mercatini e tanto altro ancora. Dal 16 al 20 luglio sarà inoltre possibile partecipare a un ciclo di conferenze dedicate al reggae e al Rastafarianesimo, con approfondimenti su musica, religione e cultura.

I biglietti per il Bababoom Festival sono in vendita a 170 euro (abbonamento + campeggio) o 220 euro (abbonamento + camper).

Per tutte le altre informazioni potete far riferimento al sito ufficiale del festival www.bababoomfestival.it.

 





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.