High times

Australia. Studio: pubblicità contro la droga, è controproducente

2015-01-21 02.05.17 pmLe pubblicità progresso a forte impatto visivo che mostrano estreme conseguenze dell’abuso di droga, invece di allontanare i ragazzi dal consumo possono ottenere l’effetto opposto, abbassando la percezione dei rischi collegati all’assunzione, o addirittura incoraggiandone l’uso.

Lo rivela uno studio pubblicato nella rivista Prevention Science, condotto da ricercatori della University of Western Australia su migliaia di teenager esposti ad una campagna condotta lo scorso anno, che mostrava i consumatori abituali di ice (droga sintetica) in reazioni estreme, mentre minacciano di uccidere i propri genitori, si prostituiscono o vengono violentati.

Tra gli adolescenti esposti alla campagna la percentuale di chi diceva di non credere che la droga stessa sia pericolosa è tre volte maggiore dei loro coetanei. Percentuale che si quadruplica quando si tratta di approvare il consumo regolare. “Le pubblicità mostrano reazioni estreme al consumo di droga, con cui i ragazzi non si identificano, perché le vedono troppo lontane dalla semplice sensazione di euforia associata alle prime volte”, scrive David Erceg-Hurn, che ha guidato la ricerca. “I teenager rifiutano il messaggio, che può diventare controproducente”, aggiunge.

 





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button